Europa League. Napoli di Ancelotti avanti; Inter di Spalletti fuori

Napoli ai quarti con la sconfitta indolore a Salisburgo. Dopo il 3-0 del San Paolo, il 3-1 austriaco non fa male. Concreto l’avvio dei partenopei che passano al 14’ con la sforbiciata di Milik dopo un rocambolesco flipper fra i difensori. Gli austriaci rispondono al 25’: leggerezza di Allan, Szobszlai serve Babbur che pareggia. Gara comunque sotto controllo, il palo ferma la bordata di Fabian Ruiz (29’). Un po’ distratto il Napoli nella ripresa, al 65’ il neoentrato Gulbrandsen mette la freccia su centro di Ulmer. Palo di Dabbur (87’) poi Leitgeb chiude il conto al 92’.  

Si ferma agli ottavi la corsa europea dell’Inter, battuta 1-0 dall’Eintracht a Milano dopo lo 0-0 dell’andata. Inizio boom dei tedeschi. Al 3’ Kostic impegna Handanovic, sulla respinta si avventa Haller che da due passi centra la traversa. Vantaggio Eintracht al 5’: De Vrij di testa “serve” Jovic che fugge e supera Handanovic con un pallonetto. Ospiti ancora pericolosi con Gacinovic e Jovic, nell’Inter solo un contropiede di Keita che però sbaglia il controllo. Nella ripresa i nerazzurri ci provano con tiri dalla distanza, senza impensierire più di tanto i teutonici che avanzano con merito ai quarti.

LEGGI ANCHE:

Angosciante gesto intimidatorio a Latina. Bomba in auto per commerciante

Dove andare nel Week end a Roma e nel Lazio il 15, 16 e 17 Marzo