Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Novembre 2020

Pubblicato il

Fenerbahce-Lazio 2-0

di Redazione

La Lazio crolla in 10 uomini

Il Fenerbahce ha battuto la Lazio 2-0 nella gara d'andata dei quarti di finale di Europa League.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I GOL
– 32' st: Radu commette fallo, salta in maniera scomposta di testa, Erkin tocca la palla che urta sulla mano del laziale. L'arbitro fischia il rigore: dal dischetto va Webo che spiazza Marchetti.
– 46' st: Botta di Caner Erkin, Marchetti devia in maniera non precisa, la palla resta dentro l'area piccola ed è pronto Dirk Kuyt a lanciarsi sulla sfera a tirare a porta vuota.
Espulso Onazi per doppia ammonizione

Vuoi la tua pubblicità qui?

PETKOVIC 'NON E' FINITA,POSSIAMO RIBALTARE' – Vladimir Petkovic ci crede ancora. Tra una settimana la sua Lazio sarà chiamata all'impresa per sperare di qualificarsi alle semifinali di Europa League, ma il tecnico biancoceleste è convinto che all'Olimpico, seppure senza pubblico, si potrà ribaltare il 2-0 subito a Istanbul. Un ko che non va giù ai biancocelesti che fino a un quarto d'ora dalla fine avevano retto nonostante l'espulsione di Onazi e ora accusano l'arbitro Collum di una direzione di gara non corretta. "Qualcosa ha pesato, certo non meritavamo di perdere – le parole dell'allenatore ai microfoni di Sky – ci siamo fatti male da soli per il rosso di Onazi, ma c'é da dire che ci spettava un rigore nel primo tempo. Nonostante tutto, sono sicuro che la mia squadra non è ancora fuori". Al direttore di gara Petkovic rimprovera non solo i singoli episodi ma l'intero match. "La direzione di gara ha pesato tanto – sottolinea -, tanti gialli per ogni fallo, noi non avremo Onazi, ma nemmeno Mauri nel ritorno per un fallo inesistente. Ma non ci diamo per vinti, possiamo ribaltare questo risultato". Duro con l'arbitro il ds biancoceleste: 'Il rigore per noi era palese e ci stava l'espulsione per Fenerbahce, l'arbitro evidentemente stava guardando altrove, o non me lo spiego. Giusta la doppia ammonizione di Onazi, noi comunque non possiamo rimpiangere nulla, abbiamo fatto una partita ordinata, non abbiamo concesso niente, esattamente come l'avevamo preparata. Il fallo di mano di Radu era involontario, ma inutile commentare gli errori arbitrali che sono chiari. C'é rammarico comunque per un arbitraggio del genere: ma siamo ancora in piedi". E lunedì c'é la sfida con la Roma: "Prima pensiamo al derby e poi giovedì cercheremo di fare tutto per vincere. Stadio vuoto? I nostri tifosi staranno fuori".

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento