Vuoi la tua pubblicità qui?
11 Agosto 2020

Pubblicato il

Fermato a Roma un seminarista scozzese per molestie ad un bimbo

di Redazione

L'uomo fermato dalla polizia del reparto Volanti e dal commissariato Salario-Parioli dopo la denuncia dei genitori

LA CHIAMATA AL 113 Un ennesimo possibile caso di pedofilia scuote il mondo cattolico. Un seminarista scozzese di 29 anni è stato fermato ieri dalla polizia del reparto Volanti e dal commissariato Salario-Parioli dopo la chiamata al 113 dei genitori di un bambino di otto anni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

LO SFOGO CON IL PADRE Il piccolo in lacrime all'uscita dell'oratorio di Santa Lucia, in via della Circonvallazione Clodia, dopo un altro presunto tentativo di molestie da parte del seminarista (a Roma per diventare sacerdote), si è sfogato con il padre. Secondo quanto riportato da "Repubblica", il bambino avrebbe rivelato al papà di essere stato toccato più volte nelle parti intime anche con una certa forza.

IN CHIESA TUTTI NEGANO Mentre dalla Chiesa di Roma Nord tutti negano, a cominciare dal parroco, la polizia sta indagando per cercare di capire se e quante volte il bambino sia stato molestato e se ci siano altre vittime del seminarista scozzese.

 

Il parroco della chiesa afferma di non sapere niente di seminaristi accusati di pedofilia: "Qui non è passato nessun poliziotto. Non so chi possa aver detto queste cose sulla nostra chiesa e sulla nostra comunità religiosa. Li vede i bambini?", conclude indicando i piccoli diretti a catechismo, "sono sereni". Un addetto alle pulizie nella parrocchia spiega: "Qui c'è un seminarista scozzese, ma la polizia da queste parti non si è vista, giuro".

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento