Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Settembre 2020

Pubblicato il

Fiumicino, maestra d’asilo accusata di maltrattamenti torna a scuola

di Redazione

La motivazione del reintegro è la derubricazione del reato da maltrattamenti a "Abuso dei mezzi di educazione"

 Una educatrice d'asilo di Fiumicino, accusata di maltrattamenti sui minori nella scuola per l'infanzia nella quale lavorava, è tornata in servizio. La donna è stata reintegrata in quanto il suo reato derubricato a "Abuso dei mezzi di educazione", la gravità giuridica cioè, è stata ridimensionata, permettendo all'insegnante di tronare tra i bambini. 

I genitori della scuola materna del quartiere hanno perciò deciso di mettere in atto una protesta, sfilando con palloncini e scritte colorate chiedendo che "L'insegnante non svolga le mansioni nello stesso plesso scolastico statale frequentato in precedenza, a contatto con piccoli alunni, ma continui a farlo, come già sta avvenendo da giorni, in un'altra collocazione". I genitori si dicono contrari e preoccupati anche per l'avvenuta derubricazione del reato. 

Alla manifestazione era presente anche l'assessore ai servizi sociali di Fiumicino, che ha dichiarato "Siamo vicini quando è emersa la situazione e lo siamo sempre, a garanzia e tutela fisica e psichica dei bambini". 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche: 

Delitto di Arce, il criminologo: "Porta della caserma come arma? mai dimostrato"

San Martino Al Cimino, (VT) 40enne sbanda con la macchina e muore

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento