Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Settembre 2021

Pubblicato il

“Fratelli d’Italia, siam pronti alla vita”. Violato inno nazionale

di Redazione
Che è tutto questo formalismo bacchettone? Se Renzi e quei bambini hanno avuto una licenza poetica, che sarà mai?

Eddai, che è tutto 'sto formalismo bacchettone? Se Renzi e quei bambini hanno avuto una licenza poetica, e con grande libertà e creatività, hanno per una volta modificato una parola dell'inno di Mameli, che sarà mai? Si chiamano operazioni situazioniste e a me… piacciono molto. Se, a duecento anni da quel testo, si intende registrare il fatto che la sensibilità collettiva è cambiata e che nessuno vede di buon grado la prospettiva di "morire per delle idee", di dover sacrificare la propria vita per un ideale più o meno giusto… che c'è di male! Non ditemi, allora, che condividete l'idea del martirio civile (che, semmai, è accettabile solo e soltanto in una prospettiva religiosa), oppure il sacrificio risorgimentale della vita e altre cose del genere? Io, francamente, no… Adesso diventano tutti filologi del "sacro" inno nazionale…

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo