20 Ottobre 2021

Pubblicato il

Frenata casalinga della Roma, finisce 1-1 contro il Bologna

di Redazione
Passo falso degli uomini di Spalletti che spingono molto, ma tre pali e un ottimo Bologna li costringono al pareggio

La trentaduesima giornata di serie A si chiude con il Monday night tra Roma e Bologna allo stadio Olimpico. I giallorossi cercano l’undicesima vittoria interna della stagione e soprattutto cercano di allungare sulla Fiorentina e non perdere terreno rispetto al Napoli. Il Bologna, ancora non matematicamente salvo, cerca punti per poter chiudere tranquillamente il campionato senza particolari paure nel finale. Nella prima frazione la Roma è tambureggiante in avanti, ma Mirante e  due pali, colpiti entrambi da Salah, rendono la porta rossoblù stregata. Quando la squadra di Spalletti sembra poter sbloccare subito il match a farlo è il Bologna che sfrutta una punizione dalla trequarti con Rossettini che svetta e di testa batte Szczesny. Ad inizio ripresa, la Roma parte forte e al primo minuto Salah colpisce il suo terzo palo della serata (non succedeva dal 2005, l’ultimo giocatore a colpire tre legni in un match di serie A fu Arturo Di Napoli). Dopo tre legni però, l’egiziano viene smarcato benissimo da Totti e, a tu per tu con Mirante, piazza il pallone del pareggio. I padroni di casa si riversano in avanti attaccando a pieno organico, ma il match si conclude con il risultato di 1-1. Molto sfortunata la Roma, soprattutto Salah, che si allontana dal Napoli e dal obiettivo secondo posto.

Ecco le pagelle degli uomini di Spalletti:

Szczesny 5,5: Il polacco non viene chiamato troppo in causa, ma l’unica volta si fa trovare impreparato rimanendo a metà strada tra porta e pallone sul cross di Zuniga che permette a Rossettini di segnare il vantaggio.

 Florenzi 5,5: Per larga parte della gara rimane isolato dalla manovra offensiva nonostante sia sempre pronto a proporsi sulla fascia. La prestazione dell’esterno romano non è eccellente, ma quando arriva sulla corsia laterale crea sempre pericoli.

Manolas 6: Il greco è sempre attento a chiudere gli spazi e sviluppa un’altra performance di livello che impedisce agli avversari di penetrare in area di rigore.

Rudiger 5: Arriva un’altra prestazione negativa per il centrale tedesco che sembra insicuro e in ritardo negli interventi. Nell’occasione del vantaggio emiliano si perde completamente Rossettini che può colpire di testa in libertà.

Digne 6,5: Dei due terzini, stasera, il francese è quello più dinamico. È suo lo splendido cross che innesca la testa di Salah per lo splendido terzo tempo che si stampa sul palo.

Pjanic 6: Il bosniaco crea sempre molto in fase di costruzione. Inventa, gestisce, lancia, ma stasera manca forse un po’ di lucidità e prima scivola non riuscendo a ribattere la respinta del palo colpito da Salah, poi sbaglia qualche passaggio sfavorendo i compagni in avanti.

De Rossi 7: Costretto alla panchina prima per infortunio poi per scelta tecnica, torna titolare dopo oltre due mesi. Il centrocampista romano è l’uomo davanti la difesa che torna sempre a supportare i due centrali e nella prima frazione è decisivo nell’anticipare Floccari pronto a ribattere in porta. 90’ Keita s.v. solo pochissimi minuti per il centrocampista maliano che sostituisce un esausto De Rossi.

Iago Falquè 6.5: Quella di stasera per lo spagnolo è la prima da titolare della gestione Spalletti. Il tecnico livornese lo propone a sorpresa come interno di centrocampo. L’ex-Genoa interpreta bene il ruolo e nei primi minuti sfiora la rete con una staffilata da fuori. Esperimento riuscito, ma Spalletti lo cambia nell’intervallo. 46’Totti 7: Il capitano giallorosso appena entrato fa subito la differenza trovando un corridoio splendido per Salah che insacca il pari, poi sfiora il vantaggio con un missile da fuori area.

Perotti 6: Come gli altri compagni di reparto fa della velocità la sua arma e quando innesca il turbo diventa imprendibile, ma questa sera la difesa emiliana è un fortino inespugnabile anche per l’argentino.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Salah 7,5: l’esterno egiziano è sempre una spina nel fianco per le difese avversarie. La sua velocità combinata ad un ottimo controllo palla gli permettono di far impazzire la retroguardia del Bologna, colpisce tre legni ma poi Totti gli regala la palla per il pareggio.

El Shaarawy 6,5: Buona prestazione del Faraone che non trova il gol, ma si fa trovare pronto sulle ripartenze e dà ritmo ed intensità alla fase avanzata della Roma. 71’ Dzeko 5,5: Il gigante bosniaco alla terza panchina consecutiva entra per gli ultimi minuti, ma non incide sul match.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Spalletti 6,5: Quella di stasera è la solita Roma che vuole fare la partita e che spinge molto in avanti sfruttando la velocità dei suoi terminali offensivi, ma la difesa del Bologna e un po’ di sfortuna impediscono al tecnico di festeggiare il decimo successo della propria gestione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

*Foto di Claudio Pasquazi

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo