Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Maggio 2021

Pubblicato il

Frosinone-Chievo 0-2: i Ciociari crollano nel finale

di Redazione

Partita molto equilibrata al Matusa fino all’89' minuto quando il Chievo, in 5 minuti, mette a segno due reti e batte il Frosinone.

Dopo i quattro anticipi giocati tra venerdì, sabato e il lunch match, appena terminato, la 15° giornata offre la sfida tra Frosinone e Chievo. I padroni di casa, che non perdono al Matusa da 5 partite, sono quasi costretti a vincere per uscire dalla zona retrocessione e riscavalcare il Bologna che, nell’anticipo delle 12:30, a sorpresa, ha battuto il Napoli. Una vittoria, dando uno sguardo alla classifica, potrebbe proiettare in alto i Ciociari che hanno l’occasione di sorpassare molte compagini. Il Chievo cerca la seconda vittoria consecutiva in trasferta dopo quella arrivata a Modena contro il Carpi. Partita, quindi, molto delicata con punti pesanti in palio, affidata all’arbitro Rocchi della sezione di Firenze.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il match inizia con il Frosinone che vuole dimostrare la propria forza tra le mura amiche del Matusa. Al 9’ un’azione tambureggiante dei Ciociari porta Ciofani alla conclusione che però calcia male e Bizzarri può bloccare in tranquillità. Al 15’ risponde il Chievo che si fa vedere in avanti con Rigoni che, servito a rimorchio da un cross arretrato, prova la conclusione da fuori area e manca di poco il bersaglio. I laziali sembrano in palla, ben messi in campo, e con azioni molto ordinate cercano di creare la superiorità numerica sulla trequarti offensiva, tentando di far male alla difesa clivense che riesce a chiudere sempre gli uomini di Stellone. Alla mezz’ora, quelle sopradescritte, sono le uniche due azioni pericolose registrate del match; la partita risulta molto tattica con il pressing del Frosinone che mette in difficoltà il Chievo, ma con i veneti che nella propria metà campo gestiscono al meglio il pallone. Al termine della prima frazione, a vincere sono la noia e i cartellini (4, due per parte) con le squadre che rientrano negli spogliatoi a reti inviolate.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ad inizio ripresa, il Frosinone vuole rompere gli equilibri e ingrana la marcia. Nei primi 3 minuti, gli uomini di Stellone confezionano due azioni molto pericolose: prima con Soddimo che da sinistra realizza un tiro-cross, costringendo Bizzarri ad intervenire e mettere in angolo. Neanche due giri d’orologio e una bellissima azione in verticale porta Dionisi a pochi passi dalla porta: l’attaccante laziale calcia largo e spreca una buona occasione. Al 9’ i padroni di casa hanno l’occasione più importante del match, con Dionisi che serve benissimo di sponda Paganini in area: il centrocampista calcia forte, Biazzari è battuto, ma il pallone colpisce la parte bassa della traversa e la difesa clivense allontana. Dopo la sfuriata offensiva del Frosinone, in campo sembra ritornare il copione dei primi 45 minuti: partita molto fisica e equilibrata.  Al 61’ il Chievo prova a far male con un tiro rasoterra dal limite dell’area di Radovanovic, ma il pallone si infrange contro i cartelloni pubblicitari alle spalle della porta difesa da Leali. Al 79’, dopo molto equilibrio in campo, il Frosinone torna dalle parte di Bizzarri, con Dionisi che si libera bene dell’avversario e fa partire una botta dal limite, l’estremo difensore del Chievo para, ma si fa sfuggire il pallone che viene spazzato via dalla difesa. Negli ultimi dieci minuti, si fa sentire la stanchezza in campo e le due compagini allentano i ritmi, ma quando la partita sembra finire sul punteggio di 0-0, Diakitè commette un’ingenuità e stende Meggiorini in area: Rocchi indica il dischetto. Paloschi s’incarica della battuta e nulla da fare per Leali, Chievo in vantaggio all’89’. Gli animi si scaldano e il Chievo rimane in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Pepe, appena entrato. Il Frosinone però si allunga troppo e i veneti ne approfittano: Meggiorini riceve un gran passaggio al limite del fuorigioco da Paloschi, l’attaccante si invola in area e beffa con un piattone all’angolino basso Leali. Uno-due micidiale del Chievo che si porta a casa 3 punti pesantissimi. Stellone, con questa sconfitta nel finale, spreca l’occasione di risalire in classifica, dopo le sconfitte di Genoa e Palermo. Il Frosinone rimane, quindi, inchiodato al 18° posto. Il Chievo, invece, aggancia la Lazio e sorpassa l’Udinese, entrambe sconfitte in questa giornata di campionato.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento