Frosinone, femminicidio: 34enne uccisa dall’ex fidanzato con 15 coltellate

Arrestato un 36enne accusato dell’omicidio dell’ex fidanzata 34enne Romina De Cesare. La vittima, originaria di Isernia, sarebbe stata trovata senza vita nella sua abitazione a Frosinone, dopo essere stata accoltellata 15 volte.

34enne accoltellata dall’ex fidanzato

Secondo le indagini preliminari fatte dalle forze dell’ordine, l’uomo avrebbe commesso il delitto per gelosia. Tuttavia, non si sa ancora molto sulle dinamiche che abbiano portato al crimine.

Il 36enne è stato trovato mentre vagava solo e nudo nella spiaggia di Sabaudia. Dopo essere stato visto da diversi passanti, sono state contattate le forze dell’ordine, per segnalare che si stava arrampicando sugli scogli a pochi passi dallo stabilimento Saporetti.

Giunti sul posto i militari hanno identificato l’uomo. Tentando di tranquillizzarlo, hanno capito che si trovava sotto un forte stato di shock, quasi indubbiamente avvenuto da un trauma. Tuttavia, erano ancora all’oscuro dei militari le motivazioni che avevano determinato lo stato di confusionale dell’uomo.

Successivamente poco distante dal ritrovamento è stata individuata anche la sua autovettura. Proprio grazie all’ispezione di essa e alle poche parole farfugliate dall’uomo, gli agenti sono riusciti a risalire all’indirizzo in piazza del Plebiscito a Frosinone.

Una volta raggiunta l’abitazione è avvenuta la tragica scoperta. È stata trovata senza vita con ben 15 coltellate al torace e al ventre l’ex compagna dell’uomo. La polizia aveva già avviato le indagini per la scomparsa della donna denunciata il giorno prima. Segnalazione fatta anche dal suo attuale compagno, preoccupato per la sua incolumità e sicurezza.


Le indagini sono ancora in corso per far luce sui fatti.