Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Agosto 2021

Pubblicato il

Frosinone, gioca a calcetto e accusa un malore: morto un 40enne

di Redazione
I fatti in un campo a Ferentino: la vittima è Luciano Celani, operatore del 118 di Frosinone

La vita, a volte riesce a essere paradossale e beffarda. Lui, operatore del 118, che viene dichiarato morto dai suoi colleghi, in una normale serata d'estate nella quale stava giocando a calcetto con i suoi amici. La brutta storia si è verificata a Ferentino, dove il 40enne residente a Frosinone Luciano Celani era impegnato in una partita, come tante altre volte , essendo un grande appassionato di questo sport.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ma ieri, qualcosa è andato storto: all'improvviso Luciano si è accasciato al suolo perdendo i sensi. Da quel momento, purtroppo, il 40enne non si è più svegliato. Inutile si è rivelato l'intervento dei colleghi del 118, che hanno tentato un disperato trasporto d'urgenza in ospedale: Luciano era già deceduto, probabilmente stroncato da un infarto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La scomparsa di Luciano, sposato e padre di due bambini, ha lasciato tutti sgomenti. L'uomo era molto conosciuto nella zona, data la professione ricoperta. A testimonianza di questo, basta osservare il suo profilo Facebook, già inondato dai saluti di molte persone dispiaciute ed esterrefatte per una vita stroncata in modo così crudele.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento