Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Luglio 2021

Pubblicato il

Garcia: “Pareggio? Noi giochiamo per vincere”

di Redazione

Il tecnico giallorosso non pensa allo scudetto ma punta a fare bottino pieno contro i partenopei

Non annovera nel suo vocabolario la parola scudetto ma contro il Napoli punta ad ottenere i tre punti. E' un Rudi Garcia come al solito eloquente e deciso quello che si presenta in conferenza stampa alla vigilia del big-match Roma-Napoli: "Noi giochiamo sempre per vincere, in casa o in trasferta, non importa l'avversario, dobbiamo sempre giocare per vincere, poi dipende dalla partita, se c'è l'opportunità di vincere dobbiamo farlo, sennò vedremo, continuare la serie sarebbe importante, aiuta i giocatori ad andare avanti, è una cosa pratica, non abbiamo bisogno di pensare alla classifica, pensiamo solo a giocare bene e dare il meglio. Spero che sia una partita con dello spettacolo e spero che alla fine i nostri tifosi siano felici".

Sul maestro Benitez: "E' un grande allenatore, è un esempio, ha vinto tanto e tanti trofei, per me è un esempio, è un allenatore bravo e intelligente, è un piacere poter parlare con lui un po' prima della partita e un po' più dopo".
Non sciogle poi i dubbi su infortunati e ballottaggi: "Sapete come funziona, sceglierò domani, ho la scelta a sinistra, a destra, Torosidis ha fatto bene, ho la possibilità di abbassare Marquinho o far giocare Romagnoli, tutti i giocatori che sono entrati in corso hanno fatto bene, non cambia niente, il livello della squadra è lo stesso, non importa chi gioca".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vietato, infine, parlare di scudetto in caso di ennesima vittoria: "Basta vedere la Liga, dove l'Atletico ha vinto 8 partite di fila, ma lì Barça e Real sono favorite, qui lo sono Juventus e Napoli. Può essere un obiettivo fare lo sprint finale con i favoriti di questo campionato".

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento