Vuoi la tua pubblicità qui?
11 Maggio 2021

Pubblicato il

Gas in calo a partire da luglio, aumenta invece l’elettricità

di Redazione

I costi del gas osserveranno una riduzione mentre le bollette della luce faranno registrare una spesa lievemente maggiore

Se i primi mesi di questo 2019 avevano fatto registrare ribassi piuttosto consistenti sulle spese in bolletta, dando una meritata tregua alle famiglie italiane, purtroppo questo secondo trimestre dell’anno sarà un po’ meno clemente. Secondo le ultime comunicazioni ufficiali, infatti, i costi del gas osserveranno una riduzione mentre le bollette della luce faranno registrare una spesa lievemente maggiore rispetto ai mesi scorsi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

In che modo influirà l’andamento di questi prezzi sul bilancio delle famiglie italiane e com’è possibile limitare l’aumento dei costi delle utenze? Scopriamolo insieme analizzando i dati di settore.

Vuoi la tua pubblicità qui?

+1,9% per le bollette della luce

Le famiglie italiane possono tirare un sospiro di sollievo per quanto riguarda le spese destinate al consumo di gas: la riduzione del costo della materia prima, dovuta alle quotazioni stagionali attese per il prossimo trimestre, taglierà infatti le bollette del gas del 6,9%. La situazione appare invece ben diversa per i costi legati all’elettricità: dopo un netto calo registrato nel corso del primo trimestre 2019 (pari al -8,5%), il prezzo dell’elettricità torna infatti ad aumentare. Da luglio scatteranno gli aumenti delle tariffe della luce (che cresceranno dell’1,9%), che andranno a pesare maggiormente sul bilancio mensile delle famiglie proprio nel periodo più critico per quanto riguarda i consumi, dato l’uso massiccio dei sistemi di climatizzazione. Secondo i calcoli di settore effettuati sui consumi della famiglia media, la spesa annua per l’elettricità arriverà a quota 566 euro.

Tagliare le spese in casa: ecco come fare

Sebbene si tratti di oscillazioni di prezzo piuttosto limitate, è sempre bene ricordare alcune regole di buon senso riguardo ai consumi in casa. Naturalmente bisogna valutare prima di tutto la convenienza delle tariffe attive per la propria abitazione, provvedendo a opportune modifiche nel caso in cui i prezzi siano eccessivamente alti; al fine di ottimizzare i consumi può essere utile scegliere il risparmio energetico VIVIgas Energia, ad esempio, sfruttando una fornitura 100% green.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Per ridurre il consumo di gas ed elettricità è bene correggere le abitudini sbagliate che molti di noi continuano (a volte inconsapevolmente) ad avere. In quest’ottica è importante scegliere bene gli elettrodomestici in fase di acquisto, preferendo quelli di classe A, e sostituendo quelli più datati, per evitare che consumino più del dovuto. Attenzione anche all’uso del climatizzatore, soprattutto in questo periodo: per ogni grado in meno, infatti, si consuma l’8% in più di energia. Per quanto riguarda il consumo di gas, invece, uno dei punti cardine del risparmio è il corretto isolamento termico della casa, unitamente alla qualità degli infissi. Se l’abitazione non è isolata, infatti, si verificano dispersioni termiche e spifferi che vanno a influire negativamente sul bilancio mensile delle famiglie, facendo lievitare i costi in bolletta.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento