Vuoi la tua pubblicità qui?
31 Luglio 2021

Pubblicato il

Grave incidente a Sezze: furgone investe 3 donne, una è morta

di Redazione

I fatti stamattina in via Roccagorga, una donna è morta dopo essere stata travolta dal mezzo

Sono state travolte dal furgone, un impatto talmente violento che una di loro è deceduta. La tragedia è avvenutatra le 6.30 e le 7 della mattinata odierna a Sezze, dove in via Roccagorga il mezzo ha investito tre donne. In base alle prime indiscrezioni giunte, pare che per cause ancora in corso di accertamento il furgone abbia colpito le donne mentre stavano facendo attività fisica.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Una di loro è morta sul colpo dopo essere rimasta incastrata nel mezzo, mentre le altre due sono state trasportate in gravi condizioni all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono giunti i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. Come accade spesso in casi del genere è stata disposta la chiusura al traffico della strada.

Vuoi la tua pubblicità qui?

AGGIORNAMENTO ORE 11: il sito Aprilianews.it riporta che la vittima aveva 58 anni

AGGIORNAMENTO ORE 13: La vittima – scrive il sito Radioluna.it – si chiama Franca C, commerciante conosciuta in città. La donna aveva 58 anni e ne avrebbe compiuti 59 ad agosto. Insieme a lei vi era una parente, una 40enne con la quale stava correndo sul ciglio della strada, anche se su Facebook alcuni sostengono che stesse semplicemente camminando. Il mezzo che le ha investite sarebbe un autocarro Fiat Iveco. I Carabinieri stanno indagando per risalire alle cause che hanno portato il veicolo a compiere questa manovra. Pare che alcuni testimoni abbiano dichiarato che poco prima del tragico investimento la Fiat Iveco si sarebbe scontrata con un'auto, ma si tratta soltanto di ipotesi che necessitano di conferma. Smentito il ferimento di una terza persona.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento