18 Ottobre 2021

Pubblicato il

Grave incidente in A21: 4 morti, coinvolto autista di Frosinone

di Redazione
L'uomo, un 41enne, ha invaso la corsia opposta provocando una carambola costata la vita ai membri di un gruppo musicale

Gravissimo incidente nella tarda serata di ieri sulla A21, nel tratto compreso tra Brescia Sud e Manerbio, in direzione Piacenza, all'altezza del km 226. Quattro persone sono morte a causa di un tremendo scontro innescato da un tir guidato da un 41enne di Frosinone, che procedeva sulla carreggiata opposta. Secondo le prime ricostruzioni, il mezzo pesante della ditta Baby Race Srl, che trasportava go kart,  ha saltato la carreggiata, andando a impattare contro un Fiat Doblò, che a sua volta ha colpito un furgoncino.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Per i passeggeri di quest'ultimo veicolo non c'è stato, purtroppo, nulla da fare. Si tratta di 4 uomini, facenti parte di un gruppo musicale di Murazzo di Fossano (Cuneo), il Tony Mac Music Show, specializzato in feste di piazza e matrimoni.

Questi i nomi delle vittime: Antonio Levrone, 39 anni,Paolo Papini,31 anni, chitarrista che era alla guida del furgoncino, chitarrista cuneese, Marco Inaudi, bassista, 39 anni di Savigliano, e Gianpaolo Giacobbe, 45 anni, batterista e dj di Cuneo.

Nella carambola, dove sarebbe rimasto coinvolto anche un altro mezzo, sono rimaste ferite altre 4 persone, tra  i quali una coppia di polacchi che viaggiava sul Doblò e l'autista frusinate del mezzo pesante. Nessuno di loro sarebbe grave. Il 41enne ciociaro si trova ricoverato a Manerbio ed è risultato negativo ai test di alcol e droga. Alla Polizia Stradale è affidato il compito di ricostruire la dinamica del drammatico incidente. A questo punto prende quota l'ipotesi del colpo di sonno o del malore ma nei prossimi giorni si avranno maggiori elementi a disposizione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

AGGIORNAMENTO: nelle ore successive all'incidente si è appurato che il conducente del mezzo pesante è di Arce

*Immagine di archivio

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo