Vuoi la tua pubblicità qui?
12 Luglio 2020

Pubblicato il

I nomi più caldi per il dopo-Ventura sulla panchina della Nazionale

di Redazione

La Federazione ha esonerato Gian Piero Ventura e adesso ragiona sul nuovo allenatore a cui affidare la Nazionale

Dopo giorni dalla partita contro la Svezia, l’eliminazione dal Mondiale dell’Italia brucia ancora. Un’esclusione che continuerà a far male per mesi, soprattutto quando si accenderanno i riflettori della competizione più importante al mondo e a cui la Nazionale azzurra non prenderà parte.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Molte sono state le polemiche e le accuse, ma adesso bisogna ripartire e pensare al futuro di una squadra che al momento sembra all’anno zero. Tutti attendevano le dimissioni del commissario tecnico Gian Piero Ventura, ma il mister ha resistito e ieri è stato esonerato dalla Federazione che adesso cerca un nuovo tecnico a cui affidare la Nazionale. I nomi caldi per l’incarico sono diversi, ma molti sperano che arrivi la figura giusta per poter rialzare il nome dell’Italia calcistica dopo la clamorosa eliminazione dal Mondiale. I papabili tecnici sono Roberto Mancini, attualmente alla guida dello Zenit San Pietroburgo, Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, Antonio Conte, tecnico del Chelsea. I tre allenatori dovrebbero, dunque, lasciare la panchina del rispettivo club per poter approdare su quella della Nazionale. Altro nome, quello più caldo e più desiderato dai tifosi, è quello di Carlo Ancelotti, attualmente senza panchina dopo l’esonero dal Bayern Monaco. Prima del grande nome, però, la Federazione potrebbe affidare la panchina della Nazionale ad un traghettatore che potrebbe essere uno tra Gigi Di Biagio, il mister dell’Italia Under 21, e Alberico Evani, nello staff dell’ormai ex tecnico della Nazionale, Gian Piero Ventura. La decisione potrebbe anche arrivare lunedì prossimo in occasione del prossimo consiglio federale, in cui il presidente Carlo Tavecchio chiederà la fiducia per rimanere al timone della FIGC.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi