Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Ottobre 2020

Pubblicato il

Il Comune di Nettuno contrasta l’usura

di Redazione

Considerato il periodo storico di crisi economica nazionale e internazionale, il fenomeno del sovraindebitamento e di conseguenza quello dell’usura, coinvolge un numero sempre maggiore di famiglie, impiegati , dipendenti e anche piccole attività imprenditoriali .

In tale difficile contesto, sempre più spesso le famiglie usano il denaro in modo disinvolto e sconsiderato. Le cause possono essere ricercate nello stimolo a consumare sempre di più, generato dai modelli di vita irrealistici che vengono proposti dalla società e dai media.

Oltre a ciò, va considerata anche la continua offerta di nuove forme di pagamento che facilitano l’acquisto di beni (pagamento a rate, carte prepagate, credito al consumo ecc.) che, portando il soggetto a superare la reale disponibilità economica, promuove, inevitabilmente, una cultura del debito e del consumismo.

Occorre tener presente che, statisticamente, che il Lazio è secondo solo alla Campania per il reato di usura.

L’usura è trasversale, può radicarsi in tutte le zone; il “cravattaro” opera nei quartieri popolari mentre le grandi organizzazioni toccano categorie imprenditoriali di zone d’elite.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Diverse sono le regole con cui si pratica usura. Per alcuni, l’obiettivo è la moltiplicazione del denaro; per altri quello d’impossessarsi del denaro delle vittime o, della spoliazione dei patrimoni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non è raro che queste realtà criminali siano in contatto fra loro e si spartiscano gli affari.

La lotta all’usura e al racket richiede un’azione senza soluzione di continuità. In questa direzione si è posto il Comune Nettuno dove, presso l’Assessorato AA.PP. è possibile acquisire materiale divulgativo e ricevere prime informazioni su come attivarsi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“La legalità si persegue giorno dopo giorno con i fatti e con l’impegno” ha dichiarato l’Assessore Giulio Verdolino “Quello dell’usura è un fenomeno che non va sottovalutato, in quanto spesso si tratta di microusura, ossia di prestiti di poche centinaia di euro che finiscono per compromettere intere attività aziendali. La speranza è che attraverso queste campagne informative si possa fare prevenzione ma anche aiutare coloro che sono già in difficoltà”.

Il Comune, la Provincia e la Regione Lazio mostrano una particolare sensibilità a questi fenomeni di allarme sociale.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento