Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Aprile 2021

Pubblicato il

Il disastro di Foggia ricorda l’esplosione di via Ventotene

di Redazione

Un'esplosione, quella di Foggia, che ricorda drammaticamente, l'esplosione avvenuta quasi 13 anni fa in Via Ventotene

Un'esplosione, quella di Foggia, che ci fa ricordare, drammaticamente, l'esplosione avvenuta quasi 13 anni fa in Via Ventotene, in zona Montesacro, a Roma. Era la mattina del 27 novembre del 2001 quando una terribile esplosione causata da una fuga di gas metano, uscito da una conduttura – scambiata dai tecnici Italgas per una perdita di gpl dal serbatoio di un’automobile – devastò via Ventotene, stradina di Val Melaina alle spalle di piazzale Jonio, causando la morte di otto persone tra civili e Vigili del Fuoco. Macerie, automezzi sbalzati in aria, allagamenti causati dai tubi dell’acqua saltati che rendeva ancora più difficoltosi ricerche e soccorsi. 

– Squadra 6A distac. Nomentano ROMA 

* Fabio Di Lorenzo, di anni 37, vigile del fuoco della squadra 6A, caduto in servizio;

* Sirio Corona, di anni 27, vigile del fuoco della squadra 6A, caduto in servizio;

* Danilo Di Veglia, di anni 39, vigile del fuoco della squadra 6A, caduto in servizio;

* Alessandro Manuelli, di anni 36, vigile del fuoco della squadra 6A, deceduto cinque giorni dopo a causa dei gravi traumi riportati in servizio

Ecco la nota diramata dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco: "Nella mattina del 27 novembre, a Roma, mentre i pompieri con i tecnici dell'azienda del gas stavano lavorando per cercare di individuare una perdita, dopo aver evacuato il palazzo probabilmente interessato dalla fuga di gas, c'è stata un'esplosione.

Gravissime le conseguenze per la squadra dei Vigili del Fuoco intervenuta, tutti investiti dallo scoppio, decine i feriti, notevoli danni materiali alle abitazioni circostanti. Cinque le palazzine evacuate.

I Vigili del Fuoco sono impegnati nella ricerca di eventuali dispersi e nello spegnimento dell'incendio divampato a seguito dell'esplosione, lavorano per tutta la notte per le operazioni di ripristino delle condizioni di sicurezza nell'area di Via Ventotene interessata dalla tremenda esplosione.

Lo scenario che si presenta sembra irreale, solai crollati, vetture ribaltate, finestre rotte, detriti ovunque, quasi uno scenario di guerra. Sei i Vigili del Fuoco coinvolti nell'esplosione, quattro dei quali moriranno.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Imponente il dispositivo dei soccorritori in atto nella zona di valmelaina. Quasi 200 i Vigili del Fuoco, coordinati dal Comandante Provinciale ing. Luigi Abate, rimuovono detriti per accertarsi che nessuna altra persona sia rimasta coinvolta nel disastro, mentre Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili Urbani, personale dell'ACEA e dell'Italgas, del volontariato di protezione civile, per le attività di specifica competenza, assicurano una costante e preziosa opera di assistenza a quanti sono costretti a lasciare le proprie case, abitazioni in parte lesionate o gravemente danneggiate".

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento