Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Settembre 2020

Pubblicato il

Il Salvatori 2014, il dizionario della canzone

di Adriano Di Benedetto

Il Dizionario della canzone di Dario Salvatori

Dario Salvatori, giornalista, critico musicale e conduttore radio-televisivo, ha presentato il 1 febbraio a Roma la sua ultima fatica "Il Salvatori 2014, Il Dizionario della canzone", in un'atmosfera festosa e conviviale, a cui hanno partecipato esponenti del mondo televisivo e musicale italiano, tra cui Pippo Baudo, Renzo Arbore, Giancarlo Magalli, Roberto D'Agostino, Marco Molendini, Maestro Pinuccio Pierazzoli, Marino Bartoletti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Salvatori in questa ambiziosa opera quasi enciclopedica raccoglie più di dodicimila canzoni dal settecento ai giorni d'oggi, di ogni cultura, tradizione e genere musicale, dal rock alla psichedelica alla musica da films, con ampia panoramica della canzone italiana.

Come in un autentico dizionario ogni canzone è catalogata per ordine alfabetico, consentendo una facile ed immediata consultazione.

La presentazione del libro è stata condotta da Giancarlo Magalli che ha introdotto la serata dedicata a Salvatori come un'occasione per parlare di musica e non semplicemente dell'uscita di un nuovo libro.

Il critico musicale e televisivo Marco Molendini nel suo intervento, che ha dato inizio alla presentazione del "Salvatori 2014", ha esaltato l'importanza di questo libro. Si tratta infatti di più di 12.000 canzoni catalogate con numerosissimi dettagli relativi alla storia di ciascuna e pertanto costituisce un valido strumento per chiunque, amante della musica, voglia conoscere e approfondire la storia di ogni canzone.
Non è d'accordo, invece, sull'aver introdotto nel Dizionario un giudizio delle canzoni in quanto rimane una valutazione del tutto soggettiva dell'autore. 

Pippo Baudo ha continuato la presentazione del "Dizionario" facendo i complimenti a Salvatori per il suo libro "perché non è un'opera inutile". 

Renzo Arbore a sua volta ha esordito esclamando: "Ho partorito io Dario Salvatori". Poi, ha raccontato gli esordi di Salvatori da quando era uno oscuro scribacchino di una rivista giovanile a quando gli propose di essere un 'circostanziato', ovvero colui che in ogni evento della musica aggiunge le circostanze, colui che cura i dettagli minuziosamente. E' in questo modo che Salvatori iniziò la sua carriera, occupandosi dei dettagli nella musica.

Il giornalista sportivo Bartoletti nel suo intervento ha espresso ammirazione per il "Dizionario", che ha ancora il sapore delle vecchie enciclopedie in carta stampata in un'epoca dove l'informazione è veicolata dal web, in quanto non è semplicemente un libro di musica e di canzonette ma un libro di storia. 

C'è da aspettarsi l'uscita di un aggiornamento dell'opera o come ha riferito lo stesso autore un "Salvatori 2015" per tutte le canzoni che non sono presenti nel Dizionario attuale e che verranno via via segnalate all'autore. Si apre quindi una vera e propria caccia alla canzone mancante nel Dizionario!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento