Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Luglio 2021

Pubblicato il

Incidente Salaria, il cordoglio per la morte di Riccardo Ranuzzi

di Redazione

Il ragazzo di Borgo Santa Maria è morto carbonizzato nell'incidente di sabato. Gli amici lo ricordano su Facebook

Una tragedia di un'atrocità immane: morire a 23 anni carbonizzati all'interno di un'auto è un qualcosa di talmente crudele che lascia costernati e sgomenti. Riccardo Ranuzzi di Borgo Santa Maria, frazione del comune di Montelibretti, se ne è andato nella mattinata di sabato, a causa del terribile incidente avvenuto sulla via Salaria, nel territorio compreso nel comune di Fara in Sabina. Il giovane era diretto verso il supermercato dove lavorava, a Osteria Nuova, dove purtroppo non è mai arrivato a causa del frontale con un furgone. L'auto si è incendiata e per lui non c'è stato nulla da fare, mentre un'altra persona che viaggiava con lui è rimasta lievemente ferita e il conducente dell'altro mezzo è rimasto illeso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La vita di Riccardo è volata via in un attimo, lasciando nel cuore di chi gli voleva bene un dolore incancellabile. A cominciare, ovviamente, dai genitori. Il giovane, che avrebbe compiuto 24 anni fra due mesi, lascia anche la fidanzata e tanti amici che gli hanno voluto davvero bene. Del resto, Riccardo è descritto come un ragazzo solare, ben voluto da tutti e con la grande passione per il calcio, sport al quale giocava e che seguiva assiduamente grazie al tifo per la Lazio.

Appena arrivata la notizia, il suo profilo Facebook è stato inondato di messaggi, tutti accomunati dalla profonda tristezza per l'accaduto. "Sono due giorni – scrive Stefano – che cerco delle parole che possano esprimere anche solo lontanamente lo sgomento ciò che ti è accaduto; alla fine ho capito che non esistono parole adatte…perciò ti dico solo Ciao Rick"! Carlotta rifiuta di crederci: "Anni che non ci vedevamo, ma impressi nella mente sono i momenti della nostra infanzia. Anche il cielo piange. Chiunque abbia avuto il dono di conoscerti, non ti scorderà mai".

"Vederlo mille volte e non smettere mai di ridere – ricorda Luca – una delle serate più belle l'ho passata insieme a te..Grazie! che la terra ti sia lieve, ciao Riccà".  A Viviana torna in mente il grande amore che Riccardo provava nei confronti della sua ragazza, Annalisa: "È proprio vero che nella vita ciò che conta di più è provare l'amore: quello che dai, quello che ricevi. L'ultima volta che abbiamo parlato mi raccontasti del tuo, Annalisa…ti sentivi fortunato perché l'avevi già trovato…("Guarda, è bellissima!"). Concordo!Quanto AMORE hai seminato?!?Riesco a sentire tutto questo amore che sta ritornando a te, sei sempre stato un angelo. Dio ti benedica, come ha benedetto noi che abbiamo avuto la fortuna di averti avuto nelle nostre vite.  Addio Riccardo"  

"E ora – si domanda Davide – con chi farò il viaggio per andare al campo? Con chi farò la formazione prima di entrare in campo? Con chi discuterò per il risultato della partita? Con chi faro il riscaldamento prima della partita?  Chi abbraccerò per ogni goal e vittoria? Facevamo tutto insieme amore mio
Mi manchi fratello mio
". Non è il solo al quale manca, stando all'ondata di messaggi arrivati sul suo profilo. E' quanto accade alle persone solari che si fanno ben volere e che all'improvviso se ne vanno. Troppo presto.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento