Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Luglio 2020

Pubblicato il

Incidente sull’Aurelia: pirata della strada uccide 2 giovani

di Redazione

Scontro tra un'auto e uno scooter a Santa Severa: deceduti due fidanzati di 23 e 25 anni, fermato un uomo che nega il coinvolgimento

Gravissimo incidente nelle prime ore del mattino sulla via Aurelia. All'altezza del km 53, nel territorio compreso in località Santa Severa, comune di Santa Marinella, all'altezza dell'incrocio con viale del Tirreno, un'auto e una moto si sono scontrate. Purtroppo il violento impatto è costato la vita a due ragazzi intorno ai 30 anni che si trovavano a bordo del mezzo a due ruote. Sul posto sono giunti i sanitari del 118, i Vigili del Fuoco di Civitavecchia con un' autogru e quelli di Cerveteri due mezzi. La strada è ancora chiusa dallo svincolo Cerveteri-Ladispoli A12 Roma-Civitavecchia e svincolo Santa Severa A12 Roma-Civitavecchia in entrambe le direzioni al km 53,000, con deviazioni  in loco, al fine di consentire i rilievi del caso da parte dei Carabinieri. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

AGGIORNAMENTO ORE 8.55: In questi minuti sta emergendo un particolare che rende ancora più grave la vicenda. Sembra infatti che l'auto, per cause da stabilire, abbia invaso la corsia opposta centrando in pieno il motorino. Dopo l'impatto il conducente sarebbe fuggito a piedi, con la sua vettura che è stata successivamente recuperata.

AGGIORNAMENTO ORE 11.35:  Nell'urto tra una Kia Sorento e un motorino sono morti un ragazzo di 25, Matteo Carta, e la fidanzata di 23 anni, Alessandra Grandi, entrambi di Santa Severa, che si trovavano sul due ruote. Secondo una prima ricostruzione l'automobile nel corso di un sorpasso avrebbe invaso la carreggiata opposta colpendo il motorino. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco con autogru e due mezzi con 10 unità. A quanto riferito, l'automobilista è poi fuggito a piedi abbandonando il mezzo incidentato.

Grazie alle indagini dei Carabinieri di Civitavecchia e di Santa Severa il pirata della strada sarebbe stato fermato. Ai militari avrebbe dichiarato che l'automobile di aver subito il furto del mezzo la scorsa notte, avendo parcheggiato il SUV lasciando le chiavi attaccate. L’uomo avrebbe negato quindi ogni coinvolgimento, sostenendo che la sua auto sia stata rubata della notte e che lui se ne sia accorto soltanto questa mattina. Inoltre – sempre stando alle prime parole dell'uomo – l'automobile era stata presa a noleggio da una ditta di Vetralla.

AGGIORNAMENTO: I Carabinieri hanno arrestato il 52enne M.P., giardiniere di Santa Severa. Dopo aver raccontato di essere estraneo ai fatti, alla fine ha confessato. La versione dell'auto rubata mentre stava dormendo non ha convinto e dunque le contraddizioni della sua ricostruzione sono ben presto venute alla luce, incluse le testimonianze di alcune persone che l'avrebbero visto in un orario nel quale egli aveva detto di dormire. Così, il 52enne è capitolato e, in un interrogatorio. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi