Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Novembre 2022

Pubblicato il

Incidente sulla Salaria in Sabina, frontale tra auto: un ferito

di Redazione
I fatti all'altezza del km 41: una persona elitrasportata a Roma. Problemi anche nella zona di Selci per un violento temporale

I Vigili del Fuoco di Rieti sono intervenuti nella giornata di ieri, dapprima per un incidente stradale di lieve entità nel tratto stradale cittadino compreso nel quartiere di Porta D'Arce all'altezza di Via Palmiro Togliatti, dove un auto, per cause in via di accertamento, è andata a finire la sua corsa contro il muro di sostegno del cavalcavia. 

Successivamente, intorno alle 16, i VV. FF. sono dovuti prontamente intervenire al km 41 della strada consolare SS4 Salaria a causa di un incidente frontale tra due autovetture. Arrivati per prima con una automezzo di soccorso dalla vicina Montelibretti, i pompieri hanno subito messo in sicurezza l'intera area e poi immediatamente dopo hanno estratto dalle lamiere un ferito grave che è stato messo a disposizione dei sanitari del 118 arrivati anch'essi in posto con due autombulanze. Per ragioni di precauzione la persona estratta dalle lamiere è stata elitrasportata a Roma mentre i Carabinieri, la Polizia Stradale e una pattuglia del Corpo Forestale, che in quel momento transitava sul luogo dell'incidente, hanno regolato il traffico deviandolo sulla vecchia Salaria e permettendo così di espletare tutte le operazioni di soccorso.

Mentre veniva liberata la strada consolare dalle carcasse delle due auto coinvolte nello scontro frontale, un violento temporale si abbatteva sulla parte nord della Sabina, costringendo i Vigili del Fuoco del distaccamento di Poggio Mirteto a prodigarsi per liberare il tratto di strada Provinciale 52/C che va dall'abitato di Selci  verso Stimigliano e Torri in Sabina, a causa della pericolosa caduta sulla sede stradale di un grosso albero che in quel momento ne ostruiva il passaggio al traffico locale.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo