Indagini in corso

Incidente Viterbo, muore il commercialista Andrea Cardoni: le ultime sul caso

Ha perso la vita dopo essere stato investito da un’auto mentre attraversava la strada. Sono in corso le indagini per ricostruire il decesso di Andrea Cardoni, il 53enne morto in via del Pilastro, a Viterbo, giovedì scorso nel primo pomeriggio. Secondo quanto ricostruito, poco dopo le 15:00 Cardoni si stava recando al lavoro nel suo studio di piazza nella Rocca. Durante il tragitto, l’uomo sarebbe stato travolto da una Yaris grigia vecchio modello proveniente da via della Palazzina. E purtroppo i tentativi dei soccorsi non sono stati sufficienti a salvare Andrea Cardoni.

Omicidio Andrea Cardoni: indagini in corso

L’autorità giudiziaria ha attualmente posto sotto sequestro l’auto che ha investito Cardoni, condotta da una 71enne, e il cellulare della donna. L’obiettivo è quello di comprendere, attraverso l’analisi dei tabulati, se la donna lo stesse usando il telefono al momento dell’incidente. Già sono stati effettuatialcoltest e narcotest, così da escludere che la donna fosse sotto effetto di qualche tipo di sostanza, che potesse alterare le sue facoltà psicofisiche. Si tratta, chiaramente, di ipotesi, dal momento che le dinamiche vere e proprie dell’incidente sono ancora in fase di valutazione. 

I funerali

Intanto ieri si sono tenuti alla Basilica del Duomo i funerali, dove parenti, amici, conoscenti si sono radunati per salutare Andrea per l’ultima volta. “Andrea Cardoni è stato per tutti noi una scuola di vita, un uomo profondo”, ha detto Don Dante durante l’omelia. “Sebbene breve, la vita di Andrea è stata forte e felice. Per tutti noi, Andrea è stato una scuola di vita. Un uomo profondo che non dimenticheremo mai. Tutto quello che possiamo fare è essere qui per Andrea lasciandolo poi nell’abbraccio dell’amore di Dio“.