19 Ottobre 2021

Pubblicato il

Incidenti a catena a Fondi: ferite 4 persone, una grave

di Redazione
Domenica impegnativa sulle strade di Fondi: l'incidente più serio è avvenuto sulla provinciale per Lenola, dove un 34enne è stato ricoverato in codice rosso

Una domenica davvero impegnativa sulle strade di Fondi: nel giro di poche ore – come ha puntualmente documentato il sito h24notizie –  si sono registrati tre incidenti stradali, nei quali sono rimaste ferite 4 persone, oltre ad arrecare non pochi disagi alla circolazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il primo, in ordine cronologico, è stato anche il più serio: intorno alla mezzanotte tre auto si sono scontrate sulla provinciale per Lenola, per cause in corso di accertamento da parte dei Carabinieri. Coinvolte nello schianto una Rover e un'Alfa Romeo, che sono andate a colpire anche una Bmw che si trovava a bordo strada. A riportare le conseguenze peggiori un 34enne di Lenola, trasportato in codice rosso a Latina per traumi alla colonna vertebrale e all'addome. Meno preoccupanti sarebbero le condizioni di un altro uomo e di una donna. A prestare i soccorsi i sanitari del 118 e i già citati Carabinieri, che hanno dovuto anche gestire la viabilità, imponendo la chiusura della strada su entrambe le corsie.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nella tarda mattinata è stata la via Appia teatro di un altro incidente: sul lato Monte San Biagio un furgone Fiat e una moto si sono scontrati, provocando il ferimento del centauro, trasportato all'ospedale Fiorini di Terracina, in condizioni per fortuna non gravi. Essendo il sinistro avvenuto intorno a mezzogiorno, la circolazione è andata via via congestionandosi. Lo stesso è accaduto anche sul lato Fondi-Itri. In questa circostanza sono state due auto a scontrarsi, una Punto e un'Audi ma sembra che non via siano state conseguenze per i passeggeri. Il traffico, invece, è stato bloccato per circa un'ora.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo