Vuoi la tua pubblicità qui?
16 Aprile 2021

Pubblicato il

Incidenti sul lavoro, morto operaio folgorato a Stazione Termini

di Redazione

Un 42enne di Latina dipendente della Sysco, è deceduto mentre lavorava a un quadro elettrico in un locale di servizio

E' un 42enne di Latina, E.S., l'operaio morto intorno alle 15 di ieri alla Stazione Termini di Roma dopo essere rimasto folgorato mentre lavorava a un quadro elettrico in un locale di servizio per la ditta Sysco, che si occupa di impianti sonori e visivi e che opera per conto di RFI. Le cause del decesso non sono ancora chiare e per tale ragione la Procura di Roma ha disposto l'autopsia sul corpo della vittima e ha aperto un fascicolo sull'accaduto, al fine di stabilire se sono state rispettate le procedure di sicurezza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nelle ore successive alla morte dell'operaio sono comunque circolate alcune ricostruzioni dell'episodio. Pare che il 42enne, che stava lavorando insieme a un collega, abbia perso un cacciavite, che è scivolato nella scatola del quadro elettrico. Stando a quanto riferisce "Il Messaggero", per l'uomo, che aveva messo in atto le misure di sicurezza, si sarebbe rivelato fatale "il contatto accidentale con parti elettriche ancora sotto tensione, sulle quali il tecnico non avrebbe dovuto intervenire".

Per lui i soccorsi del personale dei 118, giunto sul posto insieme alla Polfer e ai Vigili del Fuoco, si sono rivelati inutili.

 

 

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento