Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Agosto 2021

Pubblicato il

Itinerario di casa nostra: la villa del gladiatore a Positano

di Redazione
Una delle scoperte archeologiche più importanti della costiera amalfitana potrebbe conferire ulteriore valore storico a Positano

Tra i vari itinerari turistici di casa nostra, raggiungibili in pochissimo tempo, merita rilievo la villa romana di Positano, sulla costiera amalfitana; dapprima danneggiata dal terremoto del 62 d.C. e poi sepolta dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. è rimasta sconosciuta fino a pochi anni fa. Considerata la più grande scoperta archeologica avvenuta sulla costiera amalfitana negli ultimi decenni, la villa custodisce reperti archeologici dal valore inestimabile come un ciclo di affreschi del I secolo dopo Cristo. Al suo interno, infatti, è stato rinvenuto un grande ambiente affrescato la cui conservazione è avvenuta in modo pressochè perfetto in quanto fu sepolto dalla pioggia di cenere e detriti dell'eruzione del Vesuvio che rase al suolo Pompei ed Ercolano.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sono venuti alla luce, in perfetto stato di conservazione, infatti, i portici, il peristilio, vari altri ambienti, porzioni murarie in opus reticolatum, affreschi e stucchi in stile pompeiano; un particolare, tuttavia, merita di essere riportato ovvero che la villa sarebbe appartenuta al gladiatore Posides Claudi Caesaris, reso libero dall'imperatore Claudio, dal quale trarrebbe origine il nome Positano; se tale notizia venisse confermata verrebbe conferito ulteriore valore storico alla sensazionale scoperta.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento