Vuoi la tua pubblicità qui?
01 Agosto 2021

Pubblicato il

“Je Suis Dadò” tanti amici sul palco all’Ombra del Colosseo Foto

di Redazione

Per una satira libera sul palco Andrea Perroni, Augusto e Toni Fornari, trio Medusa, Gianfranco Phino, Barbara Foria

L’invito che ha fatto Dado, aperto al mondo dello spettacolo e della musica a sostegno della libertà di satira, è stato accolto da numerosi colleghi del settore, si sono incontrati tutti all’Ombra del Colosseo, teatro della comicità romana e non solo.

Sul palcoscenico i fratelli Augusto e Toni Fornari che hanno dato sfoggio della loro bravura, Gabriele Corsi del trio  Medusa che è entrato sul palco con la fascia tricolore dei sindaci (allusione al sindaco Marino).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gianfranco Phino che ha recitato a modo suo a Livella di Totò, Barbara Foria grande artista napoletana, da anni vive a Roma, ci ha spiegato la differenza che c’è tra mafia capitale e camorra, infine Andrea Perroni che ha duettato con Dado.

Non poteva mancare un grande amico di Dado Alessandro Di Battista in compagnia della sua mamma, insieme hanno dato vita a cinque minuti di grande satira, tra gli ospiti c’era anche Flora Canto e tanti altri.

Dado ha di recente pubblicato sul web una canzone che prende di mira lo scandalo dei funerali di Vittorio Casamonica, puntando il dito contro l’atteggiamento delle istituzioni. Questa canzone fa parte del progetto “Canta La Notizia”, format televisivo che ormai da mesi raccoglie consensi sul web; un format innovativo che prende le notizie di cronaca più eclatanti e scottanti e le mette in musica nell’immediato: praticamente un Tg musicale.

Dado, sorpreso dalle reazioni scatenate dalla pubblicazione della canzone, in occasione della serata del 4 Settembre all’Ombra del Colosseo ha scritto una nuova canzone che rientra nel progetto “Canta la Notizia” che ha cantato per l’occasione. In tanti hanno ascoltato l’invito di non lasciare solo Dado in questo momento particolare che la satira è stata messa nel mirino da personaggi chiacchierati. Non lasciamo solo Dado in nome di una satira libera.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento