Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Aprile 2021

Pubblicato il

Joseph Perrier presenta Tout de Blanc, un’edizione limitata in formato Magnum

di Redazione

Una bottiglia elegante ed esclusiva, per l’ultima cuvée in edizione limitata e solo in formato magnum della Maison distribuita in Italia da Banfi dal 2004

(Montalcino, settembre 2019) – La Maison Joseph Perrier con Tout de Blanc si arricchisce di una nuova, straordinaria cuvée. Tout de Blanc si presenta in una bottiglia raffinatissima, disegnata dall’artista Lauren Collin (laurencollin.com) e frutto del lavoro e della collaborazione di oltre tre anni tra lei ed il giovane Presidente della Maison Joseph Perrier, Benjamin Fourmon, che proprio quest’anno è subentrato al padre Jean-Claude alla direzione della Maison. Un passaggio generazionale importante per la Joseph Perrier, azienda famigliare alla quinta generazione. Presentata unicamente in formato Magnum, con un’edizione limitata di sole millecinquecento bottiglie, è prodotta da una selezionatissima raccolta di uve 100% Chardonnay, la base cuvée è dell’annata 2014. Eleganza e piacevolezza, arricchite da grande complessità ed energia, si sprigionano da questo Extra Brut (con un dosaggio di 3,5 g/l,).

Vuoi la tua pubblicità qui?

"Fresco, molto fine e delicato, al naso arrivano frutti bianchi, ma anche pesche nettarine e le note esotiche dell’ananas. Con un po' di ossigenazione guadagna una struttura molto floreale, con sentori di iris e note speziate, delicato ma potente e corposo al tempo stesso. In bocca è incredibilmente intenso, lungo e con freschi contrasti, pesca, agrumi, pompelmo. Sicuramente un vino da pasto, molto elegante" – Nathalie Laplaige, Chef de Cave.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Joseph Perrier, la più antica Maison di Champagne di Chalons sur Marne – oggi ribattezzata Chalon en Champagne – viene fondata nel 1825 dal giovane Joseph Perrier. Gli eredi che subentrano negli anni a Joseph Perrier si succedono di padre in figlio da ormai cinque generazioni, ribadendo così il vero e proprio carattere di azienda famigliare.  Dal 1825 si arriva al 1980, anno in cui Jean-Claude Fourmon prende le redini dell’azienda di famiglia rinverdendo i successi di una “Marque House” oggi riconosciuta in tutto il mondo per il suo tradizionale ed alto livello qualitativo. Nel 2019 la tradizione del passaggio da padre a figlio continua con il passaggio della Maison nelle mani di Benjamin Fourmon, figlio di Jean-Claude. La Maison, più volte insignita a livello internazionale, si è fregiata fin dagli albori del più ambito dei riconoscimenti divenendo, infatti, il fornitore ufficiale della casa Reale d’Inghilterra; da qui la Cuvée Royale che ancora contraddistingue i prodotti più rappresentativi. Ad ulteriore celebrazione di questa scelta, un mantello regale compare su tutte le cuvée classiche e simboleggia il privilegio a questa casa della Regina Vittoria e dal Re Edoardo IV d’Inghilterra.  

La migliore cucina è nei refettori di abbazie e monasteri in Italia e in Europa

Dove andare a Roma e nel Lazio nel weekend del 27, 28 e 29 settembre

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento