08 Agosto 2020

Pubblicato il

L’Ansa rimane a bocca asciutta. Dalla Regione Lazio arrivano “solo” 100mila euro

di Redazione

Quasi un milione di euro all'agenzia Dire, 500mila all'Adn Kronos e all'Agi, 300mila euro a La Presse, 200mila a Italpress

Che fine farebbero le agenzie di stampa senza l'aiuto della Regione Lazio? Vista la crisi del giornalismo, non c'è alcun dubbio che subirebbero un grave colpo. Per i "Servizi informativi, giornalistici e videogiornalistici, a mezzo di agenzie di stampa", la Giunta di Nicola Zingaretti è pronta dunque a sborsare una cifra considerevole a fronte di un contratto che decorrerà dal primo ottobre 2019 fino al 30 settembre 2021. 

Un pioggia di euro, dunque, di cui non beneficerà la prima agenzia giornalistica italiana, che nella Gara indetta dalla Regione (divisa in 7 lotti) , ha perso quasi un milione di euro presumibilmente per aver effettuato offerte troppo alte rispetto alla concorrenza, nonostante la richiesta fosse al di sotto della base d'asta. Una bella botta per l'Ansa, ma siamo sicuri che l'agenzia continuerà, con la stessa professionalità di sempre, a informare i cittadini su tutto ciò che farà di buono Zingaretti. 

Nella presa visione dei risultati, infine, alcune offerte sono risultate anomale. Per questo la responsabile del procedimento, dott.ssa Maria Gloria De Carolis, ha richiesto di produrre le giustificazioni inerenti alcune voci di prezzo. 

 

Governo: Il discorso del Conte, solite belle parole per nascondere un inciucio

Riparte la scuola: tutti presenti tranne gli insegnanti

 

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi