Vuoi la tua pubblicità qui?
11 Luglio 2020

Pubblicato il

L’Enterprise atterrerà a Valmontone? Il ragionier Ugo Fantozzi lo spera

di Redazione

La notizia sembra fantascientifica ma c’è una reale possibilità che questo miracolo avvenga, considerando il fatto che Cristo è ancora fermo a Valmontone

La notizia sembra fantascientifica ma c’è una reale possibilità che questo miracolo avvenga, considerando il fatto che Cristo è ancora fermo a Valmontone. La notizia ci è stata data direttamente dal ragioniere Ugo Fantozzi. Stentavamo a crederci, ma dal racconto fornito, con la presenza anche del ragionier Filini, della signorina Silvani e di Pina con Mariangela, in effetti ci siamo convinti che le possibilità di vedere a Valmontone il mitico comandante Kirk e l’altrettanto supermitico Dott. Spock siano concrete. Ma veniamo ai fatti.

A seguito delle proprie mirabili disavventure nel cercare di pagare l’abbonamento del parcheggio per prendere il treno, lo stesso Fantozzi aveva appurato che la gestione dei parcheggi è a cura di una società e non del Comune e quindi lui stava andando a cercare il Sindaco per chiedergli come mai il Comune per questa concessione non abbia chiesto alla società di fornire il servizio abbonamenti anche il sabato. Ma nella fretta di correre mette male un piede e…crack! Piede rotto! Il suo primo pensiero è corso alla reazione del Megadirettore galattico. Non avrebbe potuto assentarsi dal lavoro, neanche con un piede rotto, altrimenti sarebbe stato licenziato.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Allora chiama al cellulare il ragionier Filini per farsi accompagnare alla struttura ospedaliera più vicina, quella di Valmontone nei pressi del casello autostradale, autorizzandolo a guidare la sua preziosa bianchina. Arrivati di fronte alla struttura ospedaliera il ragionier Filini fa notare a Fantozzi che c’è il ticket da pagare, ma Fantozzi gli risponde che, pagando circa trecentocinquanta euro l’anno, il parcheggio per la macchina per prendere il treno, con tutti i disagi annessi e connessi, il controllore della sosta non lo avrebbe multato, anche perché: come si fa a far pagare il parcheggio a chi va in ospedale; mica è un cinema! Ma si sa che di fronte ai soldi anche l’imperatore Vespasiano disse al figlio Tito “Pecunia non olet”. L’importante è farli i soldi.

Comunque, riscontrata la frattura a Fantozzi gli viene ingessato il piede, ma all’uscita trova la multa sul parabrezza della macchina. Poco male pensa Fantozzi, con la dovuta documentazione potrò però parcheggiare nel posto riservato ai disabili di fronte la stazione. Detto e fatto! Fantozzi con una punta di orgoglio parcheggia la sua bianchina proprio di fianco la porta della stazione, ma quando tenta di andare sul binario dove ferma il treno per Roma si accorge che l’unico modo è quello di salire e scendere scale molto ripide del passaggio sopraelevato che c’è alla stazione. Incredulo nell’osservare che nessuno ha pensato al superamento di evidenti barriere architettoniche non ci pensa però due volte a prender il primo treno per Colleferro da dove poi potrà prender il treno per Roma, visto che a Colleferro non c’è alcun passaggio sopraelevato. Per fortuna però che il ritorno è più agevole.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tutto ciò funziona a meraviglia fino a quando il Megadirettore galattico non lo trasferisce nella sede di Frosinone. Il percorso si inverte, però mentre nell’andata tutto fila liscio, al ritorno Fantozzi scende a Labico per prendere il treno che lo riporterà a Valmontone. Ma si sa che non tutti i treni fermano a Labico e, tutto questo allunga i tempi di rientro a casa, dove Pina, che  lo aspetta sempre con trepidazione, gli fa sempre la stessa domanda “Possibile che, nonostante le leggi che lo prevedono, non sia stato realizzato un sistema per il superamento di barriere architettoniche per i portatori di handicap?”.

Allora a Fantozzi viene un’idea fantastica e, tramite la signorina Silvani, che aveva il numero telefonico privato, si mette in contatto con il Comandante Kirk dell’astronave Enterprise per chiedergli se per un’azione umanitaria potrebbe svolgere il servizio navetta Zagarolo-Valmontone. “Perché no!?” Gli risponde il comandante Kirk e, lo stesso, rivolto al Dottor Spock, gli chiede se lui è d’accordo e che cosa ne pensa. Il Dottor Spock , in un momento di riflessione maggiore, si rivolge a Fantozzi e gli chiede come prendere contatti con l’Amministrazione di Valmontone perché, per autorizzare l’atterraggio dell’Enterprise, occorre un’apposita delibera di Consiglio Comunale. Una volta approvata la delibera il servizio, gratuito, potrà essere svolto. Quali siano i tempi dell’iter della delibera non si sanno con certezza ma se nel frattempo avvenisse un miracolo per la realizzazione di un sistema di superamento delle barriere architettoniche, visto che ancora c’è la presenza di Cristo (prima che riparta per Eboli), si potrebbe liberare dall’impegno il Comandante Kirk anche se sarebbe affascinante ammirare a Valmontone l’astronave Enterprise con tutti i suoi personaggi. Ma non è che anche la visione sarà soggetta al pagamento di un ticket?

Lettera firmata

Articolo su Notizie del Cuore (menisle di Artena, Valmontone, Lariano e Labico), sul numero di ottobre

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi