Vuoi la tua pubblicità qui?
05 Luglio 2020

Pubblicato il

La cartella clinica “umana”

di Donna Assunta Di Marzio

Leggendo la mia rivista preferita mi è andato l’occhio su un’articolo il cui titolo ha subito attratto la mia attenzione; si parlava infatti della “cartella clinica umana”, ideata da una signora reatina, che si chiama Rosalba Panzieri.
Questa signora ha subito due interventi al cuore, frequentando così per un po’ le corsie degli ospedali e si sarà perciò sicuramente resa conto(così come noi tutti purtroppo), che il rapporto medico-paziente, non tiene conto del vissuto di quest’ultimo. La signora non è un medico, ma nella vita di tutti i giorni fa la scrittrice e anche l’attrice, pertanto qualsiasi cosa faccia nel campo sanitario la fa portando avanti la sua esperienza e senza alcuna retribuzione. Quindi, insieme al prof. Massimo Santini direttore del dipartimento cardiovascolare e Vincenzo Lo Iaconi, responsabile di chirurgia delle aritmie del San Filippo Neri, ha appunto ideato questa particolare cartella clinica, introdotta dal primo dicembre in questo ospedale e pronta per essere replicata da Marzo in tutta Italia e poi anche in Europa.
La cartella, è un modulo attraverso il quale il paziente racconta la sua malattia, le sue preoccupazioni e il suo futuro, il modulo poi sarà affiancato da una cartella con i dati clinici e diagnostici. Sarà uno strumento di grande importanza, perché darà valore alla persona, sancendo una sorta di alleanza tra paziente e medico, per garantire così un rapporto terapeutico migliore. Praticamente, si tratta dell’uovo di Colombo e un ringraziamento da parte mia va a questa signora, che ha permesso con la sua idea di assicurare ai malati più umanità e comprensione.

Ora però rientro nella mia cucina, e vi darò come al solito, una ricetta semplice e di facile attuazione.

BRANZINO MARINATO

Ingredienti:
1 Branzino (di circa 1kg), 1 bicchiere di olio di oliva, 2 limoni, due spicchi di aglio, 1 mazzetto di prezzemolo e basilico, patate, carote, zucchine bollite al dente, sale e pepe quanto basta.

Preparazione: Pulite bene il Branzino, lavatelo bene e lasciatelo scolare a testa in giù. Spremete i limoni, mescolando il succo all’olio di oliva, unite gli spicchi di aglio schiacciati, le foglie di basilico, il sale e il pepe. Aggiungete un bicchiere di acqua calda adagio, mescolando con la frusta, incidete con un coltello affilato i lati del pesce, e mettetelo nella marinata, tenuta in un luogo fresco per un oretta. Sgocciolate il branzino, asciugatelo, e mettetelo sulla griglia calda del barbecue; cuocete a fuoco moderato per circa mezz’ora e spennellatelo spesso con la marinata.
Formate sul vassoio un contorno con le verdure bollite, taglate a fettine e condite con sale olio e prezzemolo tritato, sistematevi poi il pesce e servitelo. Se non trovate il branzino potete usare anche l’orata. Visto? Come al solito veloce, veloce.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi