Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Aprile 2021

Pubblicato il

La cassetta degli attrezzi perfetta per il fai-da-te: guida completa

di Redazione

A chiunque sarà capitato, almeno una volta, di dover montare dei mobili o di appendere un quadro al muro

A chiunque sarà capitato, almeno una volta, di dover montare dei mobili o di appendere un quadro al muro. Però, visto che non tutti sono soliti farlo spesso, sarà altrettante volte capitato di dover acquistare, per ogni mobile che si montasse, un suo cacciavite, perché quello della scorsa volta è andato perduto in non si sa quale cassetto di casa. Ecco perché possedere una piccola ma completa cassetta degli attrezzi risulta ormai indispensabile.

A questo punto, sorgono spontaneamente delle domande in merito agli utensili da possedere, al materiale e grandezza del contenitore, ma anche sul come disporre gli attrezzi nella cassetta.

Gli attrezzi che bisogna assolutamente possedere in casa

Gli utensili da tenere in una cassetta degli attrezzi di casa completa, così da non dover correre dal ferramenta o chiedere al vicino o ai parenti di prestarne uno, sono in realtà pochi, ma veramente ritenuti indispensabili quando si presenta un qualsiasi genere di riparazione o montaggio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un attrezzo che sicuramente sarà capitato a chiunque di dover utilizzare, che sia per il montaggio di un mobile o per altro, è il cacciavite. Per quanto riguarda questo arnese in particolare, però, si consiglia di non limitarsi ad averne uno, ovvero quello classico grande con la punta a stella. Piuttosto, è sempre bene tenere in casa più cacciaviti dalle punte e grandezze diverse, più precisamente:

·         cacciavite dalla punta a stella, uno grande e uno piccolo;

·         cacciavite dalla punta piatta, uno grande e uno piccolo.

In alternativa, si potrà sempre optare per l’acquisto di un unico cacciavite dalle punte intercambiabili.

Un altro strumento che si utilizza spesso, soprattutto per appendere quadri, foto e tanto altro, è il martello. Di questo utensile è sufficiente possederne uno, preferibilmente di grandezza medio-piccola.

Un altro attrezzo da tenere in casa è la chiave inglese, indispensabile per stringere o allentare dei bulloni, dei dadi o altro. Anche in questo caso, come in quello del cacciavite, è sempre meglio possederne più di una, di grandezza e dalle estremità diverse (a cerchio e/o a U).
In commercio si può facilmente trovare il set base delle chiavi inglesi, che contiene quelle dalle dimensioni e dalle punte più utilizzate.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La pinza è un altro arnese che non potrà assolutamente mancare nella lista. Anche se ne esistono di varie grandezze, basta possederne una di media dimensione.

Altri strumenti, considerati più che altro di supporto all’utilizzo degli attrezzi ritenuti principali, ma anche di precisione durante i lavori in casa, sono:

·         il metro, preferibilmente di legno oppure quello a nastro, per prendere le giuste misure;

·         la livella, ovvero una sorta di righello che permette di appendere dritto un quadro oppure un mobile;

·         i chiodi, di varia dimensione e spessore, indispensabili per appendere qualsiasi tipo di oggetto;

·         le viti, di grandezze diverse, fondamentali nel montaggio di un mobile o di un qualsiasi altro oggetto.

Per coloro i quali, invece, mirano a una cassetta degli attrezzi di livello superiore, allora potranno aggiungere anche il trapano, un arnese fondamentale per fare dei fori su qualsiasi tipo di materiale.
Inoltre, come ottima alternativa ai classici cacciavite, assieme al trapano, si potrebbe acquistare un avvitatore elettrico, dotato di tutte le tipologie e spessore di punte.

Diversi modelli di cassette degli arnesi

In commercio si trovano diversi tipi di contenitori per attrezzi fra cui poter scegliere, dal materiale con cui sono fatti alla loro capienza.
Per quanto riguarda il materiale, si possono trovare quelli fatti in:

·         plastica, un materiale decisamente più leggero, ma al contempo resistente;

·         metallo, per coloro che invece mirano a un contenitore degli attrezzi più resistente, ma anche più pesante.

Mentre, per la loro capienza, dipenderà principalmente dalla quantità degli utensili che si intende possedere. Ovviamente, se l’obiettivo è comporre una cassetta ben fornita di tutto, allora sarà meglio prenderne una grande con vari scompartimenti; in caso contrario, una di piccola dimensione, che contiene i pochi strumenti elencati, va più che bene.

In alternativa, in base alla convenienza e soprattutto all'utilizzo che se ne farà, si potrà sempre optare per l’acquisto di una cassetta già completa di tutti gli attrezzi fondamentali in una ferramenta online per la casa.

Come disporre gli utensili

Una delle ultime domande che ci si pone in merito, una volta acquistati tutti gli arnesi basilari, è la loro sistemazione. In realtà, esiste solo una regola principale da seguire per disporre tutti gli strumenti in maniera logica, ovvero: gli attrezzi che si usano spesso vanno messi a portata di mano, mentre quelli il cui utilizzo non sarà molto frequente, si possono mettere in fondo.

Invece, per quanto riguarda i chiodi e le viti, sarebbe meglio separarli e tenerli in dei contenitori di plastica o anche in dei sacchettini così, quando si ha bisogno di appendere un quadro o di montare un mobile, non si perderà tempo a cercarli.

Cosa molto importante è anche la conservazione degli arnesi. Infatti, è consigliato non solo pulirli dopo ogni loro utilizzo ma, per quelli il cui uso non è frequente, di lubrificarli regolarmente, soprattutto nella zona degli ingranaggi.

Tolto anche quest’ultimo dubbio in merito, non resta che iniziare a procurarsi tutti i vari arnesi, dopo però aver acquistato la cassetta più adatta alle proprie esigenze. Senza dimenticare di tenerla in un luogo di facile accesso ma, al contempo, sicuro.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento