Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2022

Pubblicato il

La Lazio crolla in terra danese. Il Midtjylland si impone per 5 a 1

di Christian Gasperini
La Lazio crolla clamorosamente contro il Midtjylland che si mpone per 5 a 1
Ciro Immobile nella disfatta in Europa League

La Lazio crolla clamorosamente, rimediando una sconfitta impensabile alla vigilia. La squadra è apparsa spenta non solo a livello di gioco dove ha creato poco e niente, ma sopratutto a livello mentale. Errori di squadra e individuali, hanno portato a una sconfitta che definire pesantissima è un eufemismo. Tra tre giorni si torna in campo e serve tutt’altra mentalità.

La partita: Midtjylland – Lazio

La gara si apre con la Lazio che fraseggia senza però trovare gli spazi giusti. E, al minuto 26, il Midtjylland passa in vantaggio con Paulinho che si gira bene e batte Provedel all’angolino basso. Pochi minuti più tardi la Lazio, esattamente al minuto 30, va in blackout e subisce la rete del raddoppio firmato Kaba. Termina con i padroni di casa avanti 2 a 0 la prima frazione di gioco.

La ripresa si apre con i biancocelesti sempre più in bambola, con Cataldi che stende in area un avversario concedendo il calcio di rigore. Sul dischetto Evander spiazza il 94 biancoceleste portando il risultato sul 3 a 0. Il goal della Lazio arriva con Milinkovic Savic appena entrato in campo. Il serbo calcia da poco fuori l’area di rigore e il pallone, complice anche una leggera deviazione, finisce in rete. Non è servito il goal del 21 per sbloccare i capitolini, perchè al 67° è ancora tempo di calcio di rigore per i padroni di casa. Sempre Evander va dal dischetto trovando una bella risposta di Provedel ma, sulla ribattuta, Isaksen non può sbagliare. Al minuto 72 il Midtjylland trova anche il quinto goal con Sviatchenko che da pochi passi non perdona. Termina 5 a 1 per i padroni di casa la 2^ giornata della fase a gironi di Europa League.

Appunti di partita

Hysaj

Uno dei peggiori in campo è senza ombra di dubbio il numero 23. Sbaglia praticamente tutto, con gli avversari che lo passano senza alcun tipo di problema. Dalla sua parte la Lazio ha sofferto praticamente a ogni offensiva avversaria.

Radu

Anche Stefan Radu finisce tra i peggiori in campo. Il difensore romeno non prende la palla praticamente mai, sbagliando tutto ciò che si può sbagliare. Certamente non sta attraversando un grande momento di forma, ma deve e può dare sicuramente di più.

Le pagelle della partita

Provedel 6

Unico sufficiente della gara. Incolpevole sui goal, para tutto ciò che può tra cui anche un calcio di rigore.

Hysaj 4

Come detto, sbaglia tutto ciò che si può sbagliare. Gli avversari dalla sua parte fanno ciò che vogliono mettendolo sempre in grandissima difficoltà.

Gila 4,5

Il difensore spagnolo oggi veramente male. Scivola in area di rigore regalando la rete agli avversari e da quel momento sembra non aver capito più nulla. In alcune circostanze serve avere maggiore attenzione.

Romagnoli 5,5

Anche Alessio Romagnoli non bene oggi. E’ stato il migliore tra i suoi compagni di reparto, ma ovviamente non è bastato.

Radu 4

Anche per Stefan Radu è stata una giornata nera. Anche lui sbaglia tutto ciò che può sbagliare non entrando mai in partita. Un giocatore con la sua esperienza può e deve dare di più.

Cataldi 4

Brutta prestazione anche di Danilo Cataldi. Specialmente nel secondo tempo va spesso in difficoltà, sbagliando anche i passaggi più banali e causando un calcio di rigore per gli avversari.

Vecino 5

Anche per Matias Vecino una partita sottotono. Inizia abbastanza bene, ma poi come il resto della squadra preme il tasto off. Ci si aspetta molto di più da uno come lui, vista la personalità e l’esperienza che ha.

Luis Alberto 4,5

Luis Alberto male, anzi malissimo. Non riesce mai a entrare nella partita sparendo piano piano dal gioco. Colpisce un palo da calcio d’angolo nella ripresa ma, ovviamente, non può bastare.

Pedro 5,5

Nel complesso uno dei migliori se non il migliore dei suoi. Prova ogni tanto a creare qualcosa ma senza successo. Se consideriamo che non era al top, ha fatto ciò che ha potuto.

Immobile 5

Troppo poco anche da parte di Ciro Immobile. C’è da dire a sua discolpa che non è mai stato messo in condizione di concludere a rete. Generoso come sempre in fase di pressione, ma serve di più.

Felipe Anderson 5

Un Felipe Anderson spento per quasi tutta la partita. SI è acceso un pò solamente nel finale ma, ovviamente, la partita era compromesso. Anche lui deve avere maggiore attenzione, stando in partita per tutti e 90 e più minuti.

Cancellieri (52′) 5

Prova a fare qualcosa di buono il ragazzo ma, purtroppo, non ci riesce. Impiegato prima da esterno e poi da attaccante centrale riesce a rendersi pericoloso in una sola occasione.

Milinkovic Savic (53′) 6

La sufficienza solamente perché è stato lui a dare una piccola speranza alla Lazio. Dopo il goal è sparito anche lui.

Marusic (53′) 5

Non riesce a rendersi pericoloso in fase offensiva e pecca in fase difensiva causando il secondo calcio di rigore.

Marcos Antonio (69′) 5,5

Si fa vedere per ricevere palloni ed è molto volenteroso. Non da sufficienza anche perché ha giocato troppo poco.

Romero (76′) S.V

Gioca troppo poco per poter dare un giudizio.

*Foto dalla pagina ufficiale SS Lazio

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo