Vuoi la tua pubblicità qui?
15 Maggio 2021

Pubblicato il

La Lazio ospita la Spal allo stadio Olimpico

di Redazione

C’è grande amarezza in casa Lazio dopo la sconfitta casalinga rimediata contro l’Inter nel decimo turno di Serie A

C’è grande amarezza in casa Lazio dopo la sconfitta casalinga rimediata contro l’Inter nel decimo turno di Serie A. I biancocelesti venivano da un paio di successi importanti contro Fiorentina e Parma in campionato e dalla convincente vittoria sul campo dell’Olympique Marsiglia in Europa League. La squadra di Inzaghi sembrava cresciuta sia sul piano della condizione, sia su quello della fiducia e del gioco espresso, invece, nella partita contro i nerazzurri ha fornito una prova assolutamente insufficiente.

La stagione, tuttavia, è ancora lunga, per questo motivo la Lazio e Inzaghi devono riprendere a marciare quanto prima per difendere il quarto posto dal ritorno del Milan. L’occasione buona la offre già la partita di domenica 4 novembre contro la SPAL: le quote Serie A per il lunch match dell’undicesima giornata di campionato sono nettamente a favore dei capitolini (1,36), anche tenuto conto del momento non facile della SPAL, finita al tappeto 6 volte nelle ultime 10 uscite, dopo un inizio di campionato promettente.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Alla Lazio può essere riconosciuta qualche attenuante: rispetto all’Inter (che comunque aveva giocato una gara molto dispendiosa al Camp Nou contro il Barcellona) la formazione biancoceleste ha avuto due giorni in meno per recuperare le energie, e in più ha perso un calciatore importante come Lucas Leiva, per un problema muscolare.

Inoltre dopo neanche mezz’ora di gioco contro l’Inter, Inzaghi è stato costretto a rinunciare per infortunio anche al sostituto di Leiva, Milan Badelj, vedendosi costretto ad adattare Danilo Cataldi nel ruolo di regista.

Detto ciò, non è comunque possibile che una squadra che vuole lottare per un traguardo importante come la qualificazione in Champions League, sparisca totalmente dal campo dopo aver subito il primo goal, così come è avvenuto in occasione del vantaggio siglato da Icardi. In chiusura di tempo l’Inter ha trovato il raddoppio con una conclusione da fuori area di Brozovic e nella ripresa – con la Lazio sbilanciata alla ricerca di una rete che avrebbe accorciato le distanze – i nerazzurri hanno dilagato trovando il goal dello 0-3, ancora una volta con Icardi.

La tanto attesa vendetta per la beffa dell’Olimpico all’ultima giornata dello scorso campionato non c’è stata, anzi, in questa occasione i nerazzurri hanno certificato di essere una squadra di ben altra levatura rispetto alla Lazio. Inzaghi e i suoi devono lavorare tanto sull’aspetto caratteriale, poiché caratteristiche come la tecnica e l’atletismo di certo non mancano ai biancocelesti. A dimostrare lo scarso nerbo dei laziali ci sono i zero punti ottenuti fin qui nelle gare con le grandi: prima dell’Inter la Lazio è andata ko col Napoli, con la Juventus e con la Roma.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Contro gli uomini di Semplici, però, la Lazio non dovrà assolutamente abbassare la guardia poiché soltanto lo scorso 20 ottobre gli emiliani hanno giocato un brutto scherzo alla Roma, battuta a domicilio con un secco 0-2 all’Olimpico maturato grazie alle reti di Petagna e Bonifazi.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento