Vuoi la tua pubblicità qui?
02 Dicembre 2021

Pubblicato il

La Lazio si perde nella Forrest… Sconfitta 1-2 in casa con il Celtic

di Redazione
I biancocelesti si giocheranno le minime speranze di qualificazione fra tre settimane affrontando in casa il Cluj

Allo stadio Olimpico si affrontano la Lazio e il Celtic, i biancocelesti sconfitti in rimonta in Scozia 14 giorni fa, hanno bisogno dei tre punti per qualificarsi al turno successivo. Inzaghi conferma nove undicesimi della squadra schierata a Glasgow, affidandosi alla coppia Caicedo Immobile in avanti, in difesa Luiz Felipe preferito a Bastos. Dopo un minuto subito corner per la Lazio, dallo stesso tentativo di tacco non riuscito di Parolo palla ampiamente al lato, insiste la squadra biancazzurra creando la prima occasione, cross di Lazzari, Jullien allontana di testa, Jony al volo impegna Forster. E’ partita subito con il piede spinto sull’acceleratore la squadra di Inzaghi e al 7’ va in Gol con Immobile, lazzari calibra dalla destra, piatto al volo dell’attaccante napoletano libero sul secondo palo, Forster è battuto.

Al 20’ ancora un'occasione per la Lazio, lancio millimetrico di Luiz Felipe per Immobile che supera un difensore scozzese con un ottimo controllo volante a seguire, chiusura decisiva di Ajer. Passano quattro minuti e ancora Lazio vicinissima al raddoppio, da corner Jullien di testa rischia l’autorete, palla a fil di palo. Provano ad alzare il baricentro gli scozzesi e trovano al 38’ il pareggio con Forrest, palla filtrante di Elyonoussi, buco di Acerbi, Forrest fredda Strakosha con un destro violento. Primo gol in Europa League di James Forrest alla sua ventiseiesima presenza nella competizione (tutte con il Celtic).

Prova a reagire subito la squadra di Inzaghi, con due occasioni nel giro di un minuto, prima al 39’punizione di Jony, Milinkovic schiaccia di testa, Foster reattivo sulla linea e al 40’da corner, Forster esce a vuoto, Jullien spazza la palla destinata in rete, l’azione prosegue, Lazzari dalla destra, colpo di testa di Parolo alto di poco. Al 42’arriva anche il primo cartellino giallo della partita ai danni di Caicedo che entra in ritardo su Christie, è l’ultimo episodio di rilievo di questo primo tempo dopo due minuti di recupero l’arbitro manda le squadre a riposo con il risultato di 1-1.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Comincia la ripresa e dopo sei minuti, arriva anche la parità nei cartellini gialli, ammonito lo scozzese Brown per una sbracciata su Jony, dopo un minuto ripartenza coast to coast di Forrest, destro contratto in angolo da Luiz Felipe. Dal corner, palla fuori per Elyonoussi, ottima cordinazione, destro alzato da Lazzari, pressione degli scozzesi in questa fase iniziale del secondo tempo, con biancocelesti nella propria area.

Doppia sostituzione al 58’ di Inzaghi, che manda in campo contemporaneamente Lulic e Luis Alberto al posto di Jony e Leiva, al 61’ occasione per la Lazio, traversone di Lulic, torre di Milinkovic, Caicedo di testa manca la deviazione sottoporta, lamentando (giustamente ndr ) una spinta di Jullien. Passano sei minuti e Lazio ancora vicina al gol, Acerbi serve il taglio in area di Milinkovic, incornata sottomisura, Forster respinge d’istinto, al 70’ retropassaggio sciagurato di Acerbi, Vavro determinante su Edouard, Lazio che prova a spingere, gli scozzesi si difendono con ordine.

Al 73’ancora un occasione per la squadra di Inzaghi, Milinkovic riceve da Immobile, si gira in area, destro sporcato in angolo da Ajer, dal corner palo della Lazio, Luis Alberto direttamente dalla bandierina, tiro carico di effetto, il legno salva Forster, ennesimo palo stagionale della squadra biancoceleste.

Al 76’ risponde il Celtic con un occasione da rete, Edouard s’incunea in area e piazza il destro che sfila a pochi centimetri dal palo lontano, primo cambio anche per gli scozzesi, Lennon manda in campo l’ex genoano Ntcham al posto di Christie.

Risponde Inzaghi quattro minuti dopo, con l’ultimo cambio, inserendo Berisha al posto di Vavro, anche se Lennon si trova costretto anche lui ad un nuovo cambio nello stesso minuto, con Elhamed che ha problemi muscolari, inserendo Bitton.

All’84’ancora un occasione per la Lazio, Milinkovic in verticale per Berisha, Forster gli chiude lo specchio, passa un minuto e la squadra biancoceleste ancora vicino al gol, giocata di Luis Alberto ce si libera al limite, Forster si allunga e respinge, Milinkovic sulla ribattuta non inquadra la porta.

Ultimo cambio per la squadra scozzese, finisce la gara di Forrest al 89’, scampoli di gara per Bauer, saranno cinque i minuti di recupero, e proprio all’ultimo dei cinque, arriva la beffa per la squadra di Inzaghi, follia di Berisha, Edouard serve Ntcham che con un tocco morbido supera Strakosha. 

Finisce qui, con una tremenda beffa per i biancocelesti e con Forster che para quasi tutto, un rigore clamoroso non concesso e Luis Alberto che colpisce un palo. I biancocelesti si giocheranno le minime speranze di qualificazione fra tre settimane affrontando in casa il Cluj.

Europa League, Lazio-Celtic, i tifosi scozzesi all'Olimpico vanno a tutta birra

Dove andare a Roma e nel Lazio nel weekend dell'8, 9 e 10 Novembre

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?