Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Maggio 2021

Pubblicato il

La Lazio si spegne con il Sassuolo

di Redazione

di Andrea Pintucci

In un cielo grigio, dal Mapei stadium di Reggio Emilia, il Sassuolo ospita la Lazio .
Tutte e due le squadre hanno una posizione di classifica soddisfacente e nella Lazio si registra il ritorno di Candreva e Klose e le assenze di Parolo, Biglia e De Vrij .
Nel Sassuolo tornano Berardi e Acerbi .arbitro Guida di La Spezia .
 
Avvio pimpante di entrambe le squadre abituate dagli allenatori che le guidano a mostrare un gioco aperto e votato all'attacco .
Al 6' minuto, al primo attacco del Sassuolo derivante da un calcio di punizione, la palla finisce a Cannavaro che viene atterrato da Lulic. È calcio di rigore . 
Batte Berardi e il Sassuolo si porta in vantaggio.
Dopo neanche 2 minuti , Lazio vicina al pareggio con Milinkovic che prende di testa l'incrocio dei pali.
12' sempre la Lazio vicina al pareggio con un cross Candreva in area di rigore per Klose ma la difesa del Sassuolo si salva non senza difficoltà. Ma è il Sassuolo a reagire costringendo al 16' Marchetti ad uscire dai pali per sventare un azione che poteva diventare pericolosa . 
Al 20' e' giusta l'ammonizione a Milinkovic durante un contrasto di gioco nei pressi dell'area di rigore della squadra emiliana .
Da rimarcare alcune incertezze di Onazi sia negli appoggi che nella posizione. Sembra non essere entrato in partita e questo potrebbe diventare la chiave della partita stessa. Aumenta dal 22' l'agonismo e aumentano i falli soprattutto a centrocampo .
Al 25 ' del primo tempo la chiave della gara verte tutta sul tentativo della lazio di pareggiare e il Sassuolo che prova a colpire con micidiali contropiedi.
Il rientro di Candreva consente alla Lazio di avere una buona spinta sulla catena di destra mentre dopo i primi minuti in cui sembrava entrato nel vivo, Felipe Anderson non sembra volersi "accendere". 32 ' Consigli para su Milinkovic che si dimostra tonico e reattivo . 
La Lazio prova a forzare ma il Sassuolo aumenta i suoi effettivi in difesa .
Onazi continua ad apparire ingenuo e totalmente avulso dal gioco .
35'. Antonio Candreva prova a sparare in porta e per poco non esce un eurogol dai 25metri .
37 ' si rivede felipe anderson con un tiro che non impensierisce nessuno .
Alla fine del primo tempo la Lazio riprova con una serie di passaggi che si spengono davanti alla porta del Sassuolo per imprecisioni del ultimo istante .. 
43 ' Sansone viene ammonito per un fallo su Basta .il Sassuolo risulta la squadra più fallosa della serie A.
45 ' magnanelli tira da fuori area ma la palla e' lontana dalla porta .
Nel Sassuolo , la combinazione bilanciata tra nuove leve e giocatori esperti determina una buona intelaiatura di squadra capace di leggere la partita e ripartire con slanci pericolosi .
Nella Lazio la mancanza di Biglia pesa come sempre .la Lazio ci prova a difendere con ordine e ripartire per riprendere una partita compromessa dal calcio di rigore nei primi minuti che ha fatalmente scombinato i piani tattici iniziali .
 
SECONDO TEMPO
Ricomincia il secondo tempo e il quadro tattico non cambia. Lazio votata a cercare il pareggio mentre Biondini e compagni si difendono e provano a colpire. Da registrare l'ingresso di Keita nelle file della squadra di Roma per cercare di aumentare la velocità nella manovra d'attacco . Con questo assetto il centrocampo diventa meno filtrante e i giocatori del Sassuolo sembrano più facilitati nel portarsi davanti alla porta difesa da Marchetti .
Al 7' Sassuolo pericolosissimo ma la Lazio si salva .
10' calcio di punizione per la Lazio sventata dalla difesa avversaria .
12 ' Marchetti para su Berardi .
La partita è piena di capovolgimenti di fronte ma il Sassuolo sembra più sciolto e più pericoloso …
14' missiroli raddoppia per il Sassuolo. Con una difesa quasi piazzata la Lazio si fa infilare con il più banale dei contropiedi ..È' il  dodicesimo gol in trasferta … Una media da retrocessione .
17' del secondo tempo Falcinelli prende una traversa … La Lazio in bambola… Sembra sparita dal campo di gioco .
Al 19' entra Matri e subito dopo al 21' Anderson accorcia le distanze. Partita piena di imprevisti che la rendono avvincente. L'ingresso di Keita ha sicuramente velocizzato il gioco della Lazio che quando supera il centrocampo del Sassuolo è sempre pericolosa .
30 ' esce Candreva ed entra Khisna . 
32' il Sassuolo spreca davanti a Marchetti una facile palla per il terzo gol. La disperazione con cui la Lazio prova a pareggiare la espone a contropiedi pericolosissimi .
La Lazio prova ad attaccare a testa bassa ma tutto sembra ormai inutile.
 
Una partita che la Lazio prova a recuperare senza successo da quel maledetto calcio di rigore. Una partita in salita che fa emergere i limiti caratteriali di questa squadra dove ad una manovra corale si preferisce maggiormente la soluzione dei singoli giocatori con giocate a volte discutibili. L'impegno non è mancato ma certamente con questa sconfitta la Lazio ridimensiona le proprie aspettative in campionato. Uscire da questa partita con "zero" punti costituisce un brutto episodio che naturalmente non aiuta un ambiente fragile bisognoso di iniezioni di fiducia che spesso i suoi migliori giocatori non riescono a dare, Felipe Anderson su tutti …
A parte il gol , evanscente distaccato e poco disposto ad entrare nell'agone sportivo .
Nella prossima gara vedremo un'altra squadra soprattutto se dovesse recuperare uno dei suoi uomini più incisivi, Biglia.
Aspettiamo curiosi e speranzosi .
Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento