La Regione Lazio parte con la mappatura delle scuole a rischio amianto

E' tutto pronto per rimuovere  l'amianto dalle scuole. Secondo gli ultimi dati forniti dal Centro regionale sono 275 gli istituti in cui è stata rilevata la presenza di fibre cancerogene. Situazioni queste che potrebbero presentare rischi per la salute dei ragazzi e del personale. M non è sempre facile individuare le priorità di intervento, capire quali fibre sono pericolose, quali lo sono meno perché, in gergo tecnico, "incapsulate".
 

Per questo la Regione Lazio effettuerà una rilevazione per rimuovere l’amianto dalle strutture pubbliche scolastiche del territorio regionale. Per prima cosa si verificherà la situazione attuale degli edifici scolastici pubblici di ogni ordine e grado rispetto alle condizioni di messa in sicurezza, tramite una rilevazione massiva dei fabbisogni al fine di acquisire dati e documentazione utili ad individuare le effettive criticità e attuare una priorità di interventi.

Per accedere alla compilazione del Dossier le scuole dovranno richiedere il rilascio di un’utenza composta da User-id e Password, da utilizzare per la connessione al sistema informatico secondo le istruzioni reperibili sul sito www.gefidlazio.it.

Al termine della procedura verrà generata una stampa della scheda di rilevazione dei fabbisogni che dovrà essere firmata digitalmente dal Legale Rappresentante, o da un suo delegato con potere di firma; la scheda dovrà essere inviata attraverso posta elettronica certificata all’indirizzo pec infrastrutturesociali@regione.lazio.legalmail.it entro e non oltre il giorno 21 ottobre alle ore 13. Il sistema informativo consentirà la validazione delle richieste online fino ad un’ora prima (ore 12) della chiusura del bando. Per informazioni e supporto tecnico è possibile inviare una mail a: supporto@gefidlazio.it

 

Le auto blu della Regione Lazio multate ovunque. Sanzioni pagate in ritardo

Tragedia nella stazione di Ciampino: un uomo è stato travolto da un treno