Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Luglio 2020

Pubblicato il

La Roma batte ai rigori il Real Madrid per 7-6 dopo una bella prestazione

di Redazione

Nel primo tempo i gol di Perotti e di un grande Dzeko: decisivo l'errore di Marcelo dal dischetto

In una torrida serata d'agosto, allo Stadio Olimpico la Roma supera ai rigori il Real Madrid con il punteggio complessivo di 7-6.
Una bella prestazione, che ha fatto divertire e ben sperare i circa 30.000 romanisti presenti. I giocatori di Mister Fonseca hanno infatti messo in mostra un calcio coraggioso e offensivo, caratterizzato dal costante tentativo di giocare palla a terra, a partire da Pau Lopez. Proprio il portiere spagnolo ha destato una buona impressione, con un paio di parate non scontate e un'ottima sicurezza con la palla tra i piedi.
Argomento della serata è senza dubbio il futuro di Edin Dzeko, autore di una partita di altissimo livello. Il centravanti bosniaco è sembrato paradossalmente coinvolto come mai lo era stato nell'ultima stagione: sponde, assist, sportellate e anche un gol, a sancire una prestazione che ha strappato l'ovazione dell'Olimpico. E sebbene il futuro sembri ormai delineato (c'è da tempo l'accordo con l'Inter), nel tifo romanista non tramonta la speranza di vederlo ancora in maglia giallorossa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

ROMA-REAL MADRID 7-6 dtr (16' Marcelo, 34' Perotti, 39' Casemiro, 40' Dzeko)
ROMA 
(4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi (63' Spinazzola), Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini (62' Diawara), Cristante; Ünder, Zaniolo (76' Antonucci), Perotti (67' Kluivert); Dzeko (76' Schick).
A disp.: Fuzato, Mirante, Santon, Mancini, Antonucci, Defrel.
All. Paulo Fonseca
REAL MADRID (3-5-2): Courtois; Nacho (46' Jovic), Varane, Militao; Carvajal (62' Odriozola), Casemiro (62' Kroos), Valverde (46' Vinicius Jr.), Modric, Marcelo; Hazard (71' Isco), Benzema (61' Bale).
A disp.: Navas, Fuidias.
All. Zinédine Zidane

Vuoi la tua pubblicità qui?

LA PARTITA
La gara comincia subito con due emozioni, rispettivamente con Pellegrini al 2' e Benzema al 4'. La Roma continua a spingere, e dopo soli tre minuti colpisce la traversa con Ünder, trovato da una magistrale sponda di Dzeko. Altri due minuti e i giallorossi sfiorano ancora il gol, stavolta con Florenzi: il terzino arriva a rimorchio e calcia su Courtois, sfruttando ancora il lavoro di Dzeko.
Ma mentre l'Olimpico sta ancora applaudendo le iniziative dei propri ragazzi, arriva il vantaggio del Real Madrid con Marcelo: il terzino brasiliano arriva come un treno dalla sinistra, rientra sul destro e calcia con sicurezza sul secondo palo per l'1-0.
La Roma continua a macinare gioco e creare occasioni, finchè al 34' arriva finalmente il gol: Zaniolo dalla fascia destra parte con una progressione paurosa, supera Casemiro e serve una palla al bacio per Perotti, il quale appoggia a porta praticamente sguarnita. 1-1.
Solo 5 minuti più tardi arriva il nuovo vantaggio dei Blancos, anche se viziato da un netto fuorigioco: sugli sviluppi di un angolo, Casemiro svetta sul secondo palo (in posizione irregolare) e incorna in rete. 1-2.
Passa un minuto e la Roma pareggia di nuovo, al minuto 40, con Edin Dzeko: il bosniaco si avventa su una palla in profondità di Ünder e da posizione leggermente defilata scarica un destro potente sul primo palo. 2-2.
Si va all'intervallo.
Nella ripresa il ritmo si abbassa e le occasioni diminuiscono: si va ai rigori.
Per la Roma segnano Kolarov, Ünder, Antonucci, Cristante e Spinazzola; nel Real è decisivo l'errore di Marcelo.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi