25 Febbraio 2021

Pubblicato il

La Roma prima domina, poi soffre ma vince a Lecce per 0-1

di Redazione

I ragazzi di Fonseca vincono il derby tra giallorossi grazie al gol di Dzeko

La Roma ritrova i tre punti, e lo fa sul campo di Lecce vincendo per 0-1.
Fonseca schiera la Roma su quel 4-2-3-1 abbandonato per buona parte della gara con l’Atalanta. La novità principale è Diawara ad accompagnare Veretout, mentre Kluivert vince il ballottaggio con Zaniolo sulla destra.
Una vittoria sofferta per la Roma, che ha tuttavia dominato largamente la gara, sciupando anche l’occasione del raddoppio su calcio di rigore di Kolarov.

Vuoi la tua pubblicità qui?

LECCE-ROMA 0-1 (56′ Dzeko)
LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis (63′ Imbula), Majer; Mancosu (52′ Shakhov); Falco, Babacar (76′ La Mantia).
A disp.: Vigorito, Bieve, Riccardi, Vera, Benzar, Meccariello, Lo Faso, Gallo, Dubickas.
All. Fabio Liverani
ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi (78′ Spinazzola), Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Kluivert, Pellegrini (71′ Zaniolo), Mkhitaryan (86′ Cristante); Dzeko.
A disp.: Mirante, Fuzato, Santon, Cetin, Smalling, Jesus, Pastore, Antonucci, Kalinic.
All. Paulo Fonseca

Vuoi la tua pubblicità qui?

LA PARTITA
La gara parte a ritmi altissimi, con un’occasione per parte nei primi 4 minuti: prima la Roma con Kolarov, poi il Lecce con Petriccione. I romanisti sono imprecisi, e perdono un pallone dopo l’altro in uscita dal pressing, col lecce che prova ad approfittarne con Babacar, il cui tiro da posizione defilata va sull’esterno della rete.
I ragazzi di Fonseca allora cominciano a trovare le contromisure e riescono pian piano a stabilire il proprio possesso nella metà campo avversaria.
Ne nasce un corner pericoloso, con l’incornata di Mancini ribattuta sulla linea di porta.
Il Lecce è vivo e sfiora il gol al 38′ grazie a una straordinaria discesa sulla destra da parte di Rispoli, che arriva sul fondo e sul primo palo trova la deviazione di Falco che dà solo l’illusione del gol.

Si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa, la Roma parte forte e va a un passo dal gol già dopo due minuti: Dzeko riceve sulla trequarti e serve il taglio di Mkihitaryan, che tra due difensori riesce a calciare e sfiora il palo.
Al 55′ arriva finalmente il vantaggio della Roma con Dzeko, dopo un lungo assedio all’area avversaria: Kluivert dal limite serve lungo linea Mkhitaryan, che col destro la mette morbida in mezzo, dove il bosniaco incorna facilmente di testa. E’ 0-1.
Dzeko avrebbe l’occasione di raddoppiare solo tre minuti più tardi, ma il controllo del pallone è difettoso proprio davanti al portiere Gabriel.
Il Lecce si riaffaccia nell’area avversaria e si rende pericoloso con una ripartenza che finisce su un tiro deviato in angolo.
Al 77′ la Roma trova anche un calcio di rigore: Zaniolo dal fondo mette un pallone teso sul quale si avventa Dzeko, che calcia forte di prima e trova una deviazione di braccio. Sul dischetto di presenta Kolarov: il serbo calcia ad incrociare rasoterra, ma Gabriel si distende e mette in corner. Dallo stesso calcio d’angolo, è ancora Gabriel a bloccare una conclusione di testa di Smalling da distanza ravvicinata.
Nei minuti finali, Mkhitaryan lascia il posto a Cristante a causa di un fastidio muscolare.
Dopo 6 minuti di recupero, arriva il triplice fischio: Lecce 0 – 1 Roma.

Foto interna di Roberto Benedetti

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento