Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Aprile 2021

Pubblicato il

La Virtus Roma lotta nonostante le assenze ma perde la prima a Bologna per 74-67

di Redazione

I capitolini, privi delle due stelle Dyson e Jefferson, giocano una partita coraggiosa che li porta a -5 dalle VNere a un minuto dal termine

Niente da fare, o quasi, per la Virtus Roma a Bologna. I ragazzi di coach Piero Bucchi, orfani dei due leader Dyson e Jefferson (e con un Pini dal minutaggio limitato per problemi alla schiena), devono arrendersi alla Virtus Bologna per 74-67. Una prova comunque positiva da parte di Roma, che ha lottato per 40 minuti contro una corazzata con ambizioni da Scudetto.
Tra i migliori in casa Roma senza dubbio Buford e Kyzlink, chiamati a maggiori responsabilità in attacco, ed entrambi a quota 17 punti. L'americano ha dimostrato di essere un eccellente tiratore con le 5 triple a bersaglio, arma che potrà risultare letale quando le difese saranno concentrate su Dyson e Jefferson; mentre il ceco ha confermato di possedere un bagaglio offensivo piuttosto completo, che lo rende un giocatore sul quale mantenere viva l'attenzione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Bene anche Tommaso Baldasso al debutto in Serie A: il play ha giocato una gara di personalità guidando l'attacco virtussino.
I capitolini possono uscire dal Paladozza a testa alta, consapevoli che con questa tenacia potranno disputare una stagione magari anche sopra le aspettative, in attesa degli imminenti rientri di Dyson e Jefferson.
Appuntamento dunque al Palazzo dello Sport di Roma per domenica 29 ore 17.30, per l'esordio casalingo in Serie A con Brindisi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

IL TABELLINO
Segafredo Virtus Bologna – Virtus Roma 74-67
 (17-16; 40-29; 64-52)
Segafredo Virtus Bologna: Gaines 14, Deri ne, Solaroli ne, Pajola 2, Baldi Rossi 8, Markovic 1, Ricci 9, Cournooh 4, Hunter 12, Weems 19, Nikolic ne, Gamble5. All. Djordjevic.
Virtus Roma: Moore 4, Alibegovic 7, Rullo, Dyson ne, Baldasso 10, Pini 12, Farley, Spinosa ne, Buford 17, Kyzlink 17.  All. Bucchi.

LA PARTITA
Roma parte forte e sorprende i padroni di casa, con un parziale di 2-7 guidato dalla solidità di Pini. I padroni di casa fanno però il loro inevitabile ritorno, ma Buford si carica i suoi sulle spalle e mantiene in vita Roma, chiudendo il primo quarto sul 17-16.
Nel secondo quarto, prevale la superiorità fisica delle V Nere sotto canestro: Bologna piazza un parziale da 16-2 trovando rimbalzi offensivi praticamente ad ogni attacco (24 a 12 il dato finale).
Si va all'intervallo sul 40-29.
Rientrati sul parquet, Bologna sembra motivata a chiudere la pratica e tocca anche il +22 grazie ai canestri di Weems (MVP). Roma però non si lascia andare e, tra terzo e quarto periodo, accorcia sempre di più.
A 30" dalla fine, infatti, i punti di distacco sono solo 5: a quel punto i padroni di casa sono freddi e tengono gli avversari a distanza.
Suona la sirena finale: Virtus Bologna 74 – 67 Virtus Roma.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento