Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Luglio 2020

Pubblicato il

La Virtus Roma sbanca Pistoia e si porta a casa due punti pesanti

di Redazione

Importante successo per la squadra capitolina, che si porta a casa due punti pesantissimi

Dopo il successo interno con Cremona, la Virtus Roma vince ancora, passando sul campo di Pistoia per 67-81.
Una vittoria importantissima per i capitolini, che espugnano il campo di una diretta concorrente nella lotta alla salvezza (obiettivo minimo dei romani) e salgono a quota 4 punti in classifica con due vittorie e due sconfitte.
Per la Virtus una bella prestazione corale, che ha portato ben 6 giocatori in doppia cifra: Dyson, Kyzlink, Buford, Alibegovic, Jefferson e Baldasso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I ragazzi di coach Piero Bucchi non hanno avuto però un grande inizio di partita, caratterizzato da un nervosismo che aveva lasciato scappare Pistoia sul 10-0. A caricarsi la squadra sulle spalle è stato quindi Davon Jefferson, top scorer di Roma e MVP della partita con 16 punti, 6 rimbalzi, 3 assist per un 20 di valutazione.
La Virtus a quel punto ha prima completato la rimonta, poi è scappata in doppia cifra di vantaggio nel terzo quarto, fino a toccare il massimo vantaggio sul +18 nel quarto periodo.

IL TABELLINO
OriOra Pistoia 67 – 81 Virtus Roma
(19-22, 35-41; 52-65, 67-81)
OriOraPistoia: Della Rosa 4, Mati ne, Petteway 13, D'Ercole, Quarisa ne, Brandt 18, Landi, Dowdell 13, Johnson 17, Wheatle 2.
Virtus Roma: Dyson 13, Kyzlink 12, Buford 10, Alibegovic 13, Jefferson 16, Baldasso 10, Farley, Moore 3, Pini 4, Cusenza ne, Spinosa ne, Rullo ne.

LA PARTITA
Roma comincia in maniera nervosa (scintille tra Dyson e Della Rosa), mentre Pistoia segna tutto e vola subito sul 10-0, costringendo Bucchi al timeout. La Virtus si risveglia e firma un contro-parziale di 0-7 che costringe stavolta i padroni di casa al timeout.
Le due squadre continuano colpo su colpo: Roma completa la rimonta e trova anche il vantaggio. Il primo quarto si chiude sul 19-22.

Pistoia prova a rientrare quando Bucchi fa riposare i suoi big, ma il ritorno in campo di Davon Jefferson fa la differenza, e si va all'intervallo sul punteggio di 35-41 in favore della Virtus.

Al ritorno sul parquet, Roma ha ancora la mano calda, e si iscrive alla partita anche Dyson con una tripla delle sue.
I ragazzi di Bucchi sono in fiducia e toccano il +14 con Kyzlink.
I toscani provano ad accorciare ma i tentativi vengono rispediti al mittente: un'entrata di Dyson mette 15 punti tra le due squadre e Carrea chiama timeout.
Pistoia prova ad aggrapparsi al talento di Petteway, che però non riesce a dare continuità alla propria produzione offensiva.
Il terzo quarto si chiude sul 52-63.

Nei primi frangenti del quarto periodo, i biancorossi sembrano avere la forza per provare una clamorosa rimonta, aiutati da qualche leziosità di troppo da parte di Roma. I capitolini però si scuotono e volano sul +18, salvo poi far riavvicinare gli avversari regalando possessi in più per ingenuità in attacco. La Virtus rimane comunque sempre oltre la doppia cifra di vantaggio, chiudendola definitivamente con una tripla di Baldasso.

Suona la sirena: Pistoia 67 – 81 Virtus Roma.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi