Vuoi la tua pubblicità qui?
14 Aprile 2021

Pubblicato il

Labico, il sindaco Galli scrive alle Ferrovie dello Stato

di Redazione

Chiede di far ripristinare le linee sulla Roma-Cassino

Come da consuetudine in questi giorni sta entrando in vigore l’orario estivo di Trenitalia. La scelta delle Ferrovie dello Stato di sopprimere la fermata di Labico di alcuni treni in fasce orarie molto importanti sta allarmando i pendolari che tutti i giorni vanno a Roma per lavoro. Il sindaco di Labico Alfredo Galli ha scritto una lettera alla direzione di RFI per chiedere spiegazioni e per far ritornare alla normalità la situazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

"È a noi giunta la comunicazione che dal 16 giugno la fermata delle ore 05.55 del treno della tratta Roma – Cassino alla stazione di Labico è stata anticipata alle ore 05.45 risultando essere troppo in anticipo per alcune categorie di persone che erano solite prendere il treno con il vecchio orario. Inoltre, la corsa delle ore 06.15 è stata soppressa. Il primo treno utile, in questa fascia per la Capitale, è alle ore 06.41 in netto ritardo rispetto a quello precedente delle 06.15. Questo nuovo stato di cose ha creato malumori nei pendolari, già obbligati a intraprendere di consueto viaggi ammassati all’interno dei vagoni. Con il nuovo orario le persone si accalcherebbero ancor più per riuscire a prendere il treno. Giova precisare che per i numerosi viaggiatori della Roma – Cassino  sono frequenti malesseri all’interno delle carrozze da parte di persone, con la soppressione della corsa i disagi aumenterebbero in maniera esponenziale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Con la presente si chiede la possibilità del ripristino delle corse attualmente in vigore, visto il numero di utenti che usufruiscono da Labico del Pubblico Trasporto”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento