Labico, Informagiovani: da oggi attivo supporto per bando Torno Subito

Ha preso il via martedì 15 maggio, e sarà attivo ogni martedì dalle 17:00 alle 19:00, lo Sportello Informagiovani di Labico. Un punto di riferimento al quale i ragazzi di Labico potranno rivolgersi per ogni genere di informazioni su lavoro, scuola, volontariato, cultura e molto altro. “E’ stata sin dall’inizio una delle nostre priorità e siamo felici di aver avviato lo sportello a meno di un anno dall’insediamento della nostra amministrazionedichiara l’Assessore alle politiche sociali, Benedetto Parissiamo sicuri di offrire un servizio importante alla comunità, che è una delle più giovani della nostra Regione”.

“Il progetto in realtà è già avviato poiché da un mese è partito un corso di orientamento al lavoro molto apprezzato dai ragazzidichiara Giulia Lorenzon, delegata alle politiche giovanili – e ora l’apertura a regime dello sportello sarà sicuramente un successo, visti i molti ragazzi che hanno bisogno di districarsi nel complesso mondo dell’università, del lavoro, della scelta di un viaggio all’estero, della decisione di intraprendere il percorso del servizio civile. Siamo veramente soddisfatti di questa iniziativa, che è solo la base del nostro programma per e con i giovani di Labico. Noi ci siamo”. 

Da oggi lo sportello Informagiovani offrirà supporto per bando regionale “Torno Subito”.  L’edizione 2018 del bando Torno Subito consente ai giovani della regione di poter svolgere un percorso di studio all’estero, o in altre regioni italiane, per poi proseguire la propria esperienza professionale nel Lazio. Oltre 1000 studenti hanno trovato lavoro dal 2014. Come funziona il bando? Migliaia di ragazze e ragazzi ogni anno vanno all’estero a studiare o lavorare e poi non restano lì ma tornano nel Lazio per continuare la loro esperienza. Dal 2014 sono partiti circa 6 mila ragazzi. E il dato straordinario è che oltre 1000 di loro hanno trovato lavoro proprio grazie a questo progetto: 600 con le prime due edizioni già concluse e altri 500 con le altre due edizioni ancora aperte.

Possono partecipare al bando: cittadini italiani e stranieri, disoccupati o inoccupati, residenti nel Lazio da almeno 6 mesi, di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Anche per questa edizione abbiamo confermato l’aumento da 4.000 a 8.000 euro dei costi riconosciuti per i servizi di accompagnamento per le persone con disabilità e la premialità per i residenti dei territori colpiti dal sisma del 2016. “È importante perché o il Paese investe nelle nuove generazioni o non ce la farà mai – il commento del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti –  Non bisogna cavalcare le paure ma dare risposte ai motivi che le creano. Torno Subito è una prova: non le politiche giovanili di un tempo, ma una strategia che metta i giovani nelle condizioni di aiutare l’Italia a crescere”.

LEGGI ANCHE:

Colleferro, Carabinieri arrestano due pusher residenti a Segni

Roma, Via Boccea: Motociclista morto in uno scontro con un taxi