Latina, Urla durante la seduta del Consiglio comunale

Bagarre questa mattina al Consiglio comunale di Latina con urla e scontri verbali tra maggioranza e opposizione. Il presidente dell’aula Massimiliano Colazingari è stato costretto a sospendere la seduta: "In queste condizioni non si può andare avanti, questo non è un mercato, vi state offendendo l'uno contro l'altro e non è tollerabile”, ha detto Colazingari. 

“Posso capire la dialettica e diatriba politica – ha affermato il presidente del Consiglio comunale -, ma non si può stare in un'aula consiliare e in un Comune italiano con queste modalità". La polemica è scoppiata quando il capogruppo di Lbc Dario Bellini ha chiesto di invertire l'ordine dei lavori. La discussione è così degenerata e la seduta è stata sospesa. 

Il consiglio, con la sola presenza della maggioranza, ha approvato alcuni debiti fuori bilancio, tra cui quello di soli interessi dovuti all'ex società del Tpl Atral, che ammonta a 1,5 milioni di euro.

 

Leggi anche:

Autostrada Roma-Latina, Rinviato il tavolo tecnico

Arrestato vicino Latina pregiudicato ritenuto legato ai Casalesi