Lazio, Lega: “Regione allo sbando e Zingaretti pensa al Pd, si dimetta”

"Nicola Zingaretti antepone le sue ambizioni politiche ai cittadini del Lazio. Il governatore e la sua maggioranza non sono riusciti ad approvare il bilancio entro il 31 marzo e si è passati dall'esercizio provvisorio alla gestione provvisoria. Risultato? La paralisi amministrativa". Lo sostengono i consiglieri regionali del Lazio della Lega Orlando Angelo Tripodi, Daniele Giannini e Laura Corrotti, commentando l'evento 'L'alleanza del fare. Governare bene, praticare il cambiamento' promosso da Zingaretti.

"Non bastasse questo – aggiungono – Zingaretti dimentica le promesse elettorali: non abbassa l'aliquota Irpef, che va ai massimi storici; il piano dei rifiuti è fermo al 2012 e rischia la nomina del commissario ad acta per le sue inadempienze; la sanità regionale è al collasso. Se la priorità di Zingaretti è il futuro del Pd e del centrosinistra, allora lasci immediatamente la Regione Lazio che ha riconquistato grazie a Sergio Pirozzi. Per ora – concludono i consiglieri leghisti – nel suo cantiere sono rimasti intrappolati i cittadini del Lazio". (Dire)

LEGGI ANCHE:

Terracina: Corpi donna e bambina trovati in mare, risolto il mistero

Roma, Funerali Pamela Mastropietro. Il saluto della madre e dei politici

Cosa significa diventare "assistente sessuale" per disabili