Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Luglio 2020

Pubblicato il

Lazio: obiettivo Champions League? Non è ancora finita

di Redazione

La Lazio, quarta in classifica, sta tenendo un ottimo ruolino di marcia e può continuare ad inseguire l’ingresso nella massima competizione europea

La Lazio ha sicuramente superato le aspettative. I biancococelesti stanno mantenendo un buon ruolino di marcia che ha permesso alla società di essere al quarto posto in classifica a sei punti dal Napoli, ma con le dirette inseguitrici subito dietro a non permettere disattenzioni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

E pensare che, quest’estate, Simone Inzaghi era stato messo da parte per far spazio a Bielsa il quale, secondo la dirigenza aveva già un contratto depositato. “El loco” salta, si fanno altri nomi compreso quello di Prandelli, e Inzaghi ha già le valige pronte per sbarcare a Salerno e prendere le redini della Salernitana, salvatasi in Serie B solo dopo i Play Out. E invece? Nella Capitale non arriva nessuno e la dirigenza richiama Inzaghi, decisione accompagnata dal malumore di diversi tifosi non soddisfatti dopo il “caso Bielsa”.  Pensare tutto questo sembra quasi assurdo, vedendo la marcia della Lazio, lì a sgomitare, nelle zone alte della classifica, dopo l’ottavo posto della stagione precedente. La squadra di Inzaghi dopo 29° giornate ha totalizzato 57 punti, due in più della Lazio di Pioli che conquistò il terzo posto due anni fa e solo due in meno della squadra di Sven-Goran Eriksson che poi vinse lo scudetto. Quella Lazio in cui Inzaghi giocava, segnava e vinceva. Adesso vince, ma seduto in panchina a guidare un gruppo ben assestato. Anche il confronto con la Lazio scudettata di Tommaso Maestrelli, dopo 29 giornate, non è poi così lontano, considerando, però, che nel 1973/74 il campionato era a 16 squadre, dunque, la 29° giornata era la penultima di Serie A. Ricalcolando il punteggio, dato che la vittoria in quegli anni prevedeva l’assegnazione di due punti, i biancocelesti di Maestrelli dopo 29° turni avevano conquistato 60 punti, tre in più di quella di Inzaghi.

L’obiettivo finale, adesso,  è sicuramente entrare nelle competizioni europee, ma con 9 gare da disputare e soli sei punti di distacco dal Napoli terzo, sognare l’ingresso in Champions League, passando ovviamente dai preliminari, non è così impossibile. Inoltre alla ripresa dalla sosta, dopo la gara in trasferta con il Sassuolo, la squadra di Inzaghi ospiterà all’Olimpico proprio i partenopei, in una gara che potrebbe riaprire definitivamente i giochi. Bisogna, però, sempre guardarsi le spalle perché Inter e Atalanta sono a sole due lunghezze e il Milan a quattro, in più il calendario non aiuta. Nelle ultime 9 gare, oltre al Napoli, la Lazio dovrà affrontare, difatti, Roma, Fiorentina e Inter. Infine l’ultimo obiettivo è quello di centrare la finale di Coppa Italia difendendo al ritorno il 2-0 dell’andata di semifinale nel derby contro la Roma per cercare di riportare un trofeo che manca in bacheca da quattro anni.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi