Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Gennaio 2022

Pubblicato il

Freddo polare in arrivo

Lazio. Torna la neve sulle montagne, in particolare della provincia di Frosinone

di Redazione
Neve in Ciociaria, ma non solo, anche a bassa quota. Freddo polare in arrivo
maltempo lazio neve
Neve sul Lazio

E’ tornata la neve, già nei giorni scorsi le cime intorno a Filettino, e lo stesso comune in provincia di Frosinone, sono apparsi imbiancati, come le località sciistiche di Campo Staffi e Campo Catino, la prima è situata nel territorio di Filettino, la seconda in quello di Guarcino (Fr). Gli amanti della montagna innevata si sono recati nelle zone dove la neve è scesa più copiosa per delle escursioni o per le passeggiate con le racchette da neve (ciaspole).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Neve anche a Prato di Campoli (una località naturalistica situata nel comune di Veroli, a 1.143 metri d’altitudine) a San Donato Val di Comino, nell’altopiano di Prati di Mezzo (comune di Picinisco), sul Monte del Passeggio (2.063), la vetta più elevata dei monti Ernici, e a Pizzo Deta (2.041 mt), la seconda cima più elevata della catena dei monti Ernici.

Le previsioni meteo

Secondo le previsioni meteo la quota neve dovrebbe scendere dai 1000-1300 metri a 6-700 metri, raggiungendo anche le aree più pianeggianti. I fiocchi potrebbero posarsi anche a quote molto basse a causa dell’incursione di aria fredda proveniente dal Circolo Polare Artico. Neve che sta cadendo al presente su alcuni tratti dell’Appennino Centrale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gli esperti studiosi dei fenomeni atmosferici, i meteorologi, hanno previsto inoltre per le prossime ore e la mattinata di lunedì 29 novembre, l’ingresso di venti freddi che potrebbero originare il fenomeno dei temporali nevosi, che consistono in precipitazioni nevose di tipo temporalesco accompagnate da tuoni e fulmini. Di solito al succedersi di questo fenomeno si abbina la comparsa della gragnola, o neve tonda.

I previsori del tempo più favorevoli alla venuta della neve, si spingono a pronosticare la sua comparsa fino sulle zone collinari delle regioni del Centro Italia, tra cui il Lazio (allerta neve sull’Appennino di Rieti) e addirittura sulla Sardegna.

Allerta neve su Appennino Rieti, Aniene e Bacino del Liri

Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla tarda serata di oggi, domenica 28 novembre 2021, e per le successive 24-30 ore, si prevedono sul Lazio orientale e meridionale precipitazioni nevose mediamente al di sopra dei 700-900 m, in temporaneo abbassamento fino a 600 m , specie nella prima parte della giornata di domani lunedì 29 novembre 2021, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e ha pertanto inoltrato un bollettino con allerta gialla per neve su Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto”.
 
Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo