Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Maggio 2021

Pubblicato il

Le Morandine di Roma all’Aquila per la festa della Perdonanza

di Redazione

Tra gli illustri ospiti dell’evento Gianni Morandi

Perché un gruppo di affiatate amiche, con vari mezzi di trasporto, treno, macchina, autobus, sfidando il freddo, la pioggia incessante, in mattinata o nel pomeriggio, addirittura dal giorno prima si è recato all’Aquila, per la festa della Perdonanza del 23 agosto? Perché il gruppo è quello delle "Morandine" di Roma e dintorni e perché tra gli illustri ospiti dell’evento era stata preannunciata la partecipazione del loro idolo: Gianni Morandi.

Per chi non lo sapesse la Festa della Perdonanza si svolge all’Aquila ogni anno (tranne l’anno del terremoto devastatore del 2009), da quando Papa Celestino V istituì l’indulgenza plenaria, la sera del 1294 in cui fu incoronato all’interno della Basilica di Collemaggio. Si tratta di una festa che dura per una settimana intera e coinvolge artisti di fama internazionale. Quest’anno l’accensione del fuoco del Morrone, davanti alla Basilica dov’è il palco, c’è stata il 23 agosto e la festa, ideata dal noto M° Direttore d’orchestra di tanti programmi TV, Leonardo De Amicis in collaborazione con Paolo Logli, è intitolata: “L’Aquila, la terra, le radici, la Rinascita” proprio per stigmatizzare l’attaccamento degli Aquilani alla propria terra e la volontà di rinascita dopo il sisma.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ogni intervento, infatti, è stato focalizzato sulla caparbietà dei cittadini a non darsi per vinti, a voler rivivere nella loro città ancor più bella di prima. Questo il “succo” delle parole del Sindaco, del Vescovo, del Presidente della Regione. Intanto una pioggia battente inzuppava tutto il pubblico che affollava il piazzale antistante la Basilica, tra cui le “Morandine”. Poi Giove Pluvio si è calmato, qualche timida stella è apparsa e la serata è cominciata alla grande con l’Orchestra Nazionale dei Conservatori d’Italia ed il Coro “Gran Sasso” che ha deliziato suonando e cantando splendide canzoni della tradizione abruzzese. Presentatrice dell’evento, come lo scorso anno Lorena Bianchetti, che ha messo a proprio agio ogni ospite: la bimba che è nata la notte del terremoto, Paolo Vallesi che ha cantato “La forza della vita”, Giancarlo Giannini, Franco Nero ed il premio Oscar Vanessa Redgrave che hanno interpretato brani a tema, la nota cantautrice aquilana Simona Molinari, il tenore pescarese Piero Mazzocchetti, il sassofonista Stefano Di Battista (entrambi di fama internazionale), la soprano aquilana Vittoriana De Amicis, Amii Stewart (stupenda la sua voce) e….dulcis in fundo il Gianni nazionale.

Morandi ha riscosso, come prevedibile, una standing ovation per ogni sua interpretazione: “Un mondo d’amore”, “Uno su mille ce la fa”, “C’era una ragazzo….”, “Grazie perché” insieme ad Amii e “Si può dare di più” con tutti gli ospiti sul palco. Le “Morandine” si sono scatenate cantando insieme a lui, gridando di gioia, applaudendo a non finire e mostrando striscioni inneggianti al loro beniamino.   

Vuoi la tua pubblicità qui?

   

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento