Luca Maisti di Valmontone premiato Alfiere del lavoro da Mattarella

Sogna di diventare commissario di Polizia, Luca Maisti,19 anni, diplomato con lode al liceo scientifico Marconi di Colleferro (Roma). "Per arrivare a questi risultati? Bisogna essere costanti- dice convinto al Corriere della Sera- non serve accumulare e poi fare scorpacciate di pagine, bisogna manifestare interesse in classe e impegnarsi sempre". I suoi amori? Matematica e fisica, eppure all’Università della Tuscia, dove ora studia, ha scelto Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, indirizzo Investigazione e sicurezza. "Una laurea che posso sfruttare anche per la carriera diplomatica, magari", aggiunge. Dopo anni di pallanuoto a livello agonistico, ora è costretto ad accontentarsi di un po’ di corsa e palestra: "Ma non importa, ogni tanto esco con gli amici e mi distraggo: non mi sono mai buttato giù, ho sempre trovato grande sostegno, anche nella famiglia. I miei genitori sono molto orgogliosi di me, e le mie sorelle mi hanno sempre sostenuto: una insegna, l’altra si sta laureando in Lettere. Anche loro sono state un bell’esempio".

Le felicitazioni anche dell'Amministrazione comunale di Valmontone e del Sindaco Latini: 

E' un grande onore e un vanto per l'intera comunità valmontonese vedere il nostro giovane concittadino Luca Maisti premiato oggi al Quirinale dal Presidente Mattarella, con la medaglia Alfiere del lavoro, tra i 25 studenti con i voti più alti d'Italia.

A Luca, ai genitori e alla famiglia i complimenti e le più sentite felicitazioni.