Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Ottobre 2020

Pubblicato il

Malore sulla Orte-Viterbo, 21enne salvata dalla Polizia Stradale

di Redazione

Gli agenti l'hanno trovata in fin di vita e l'hanno salvata praticandole il massaggio cardiaco

Se non fosse stato per la segnalazione di un'automobilista e per il tempestivo intervento della Polizia Stradale, a quest'ora staremmo parlando di una tragedia. Nella mattinata di ieri, infatti, nei pressi dello svincolo di Vitorchiano lungo la superstrada Orte-Viterbo, una ragazza di 21anni di Soriano nel Cimino, P.A. , è stata colta da un malore mentre era alla guida della propria autovettura.

La giovane, che viaggiava da sola, ha accusato una crisi respiratoria che le ha fatto perdere i sensi. Pertanto, dopo lo svenimento della ragazza, l'automobile si trovava nella corsia di marcia senza alcun tipo di controllo, una situazione ovviamente pericolosa sia per il conducente sia per gli altri veicoli.

Fortunatamente, un automobilista che viaggiava nella carreggiata opposta ha notato l'anomalia e ha segnalato immediatamente il fatto alla Polizia Stradale. Gli agenti accorsi sul posto hanno appurato che la situazione era talmente seria che non era possibile nemmeno attendere l'arrivo dell'ambulanza. La 21enne stava per smettere di respirare e i poliziotti, con grande lucidità e freddezza, le hanno praticato il massaggio cardiaco. 

La fortuna ha voluto che uno degli agenti (un ispettore capo) fosse padre di una ragazza diventata da poco medico, la quale è stata contattata telefonicamente affinché impartisse qualche utile consiglio ai poliziotti, improvvisatisi infermieri. Il lavoro degli agenti si è rivelato decisivo, dal momento che sono riusciti a tenere in vita la ragazza fino all'arrivo del personale sanitario del 118, che l'ha subito trasportata all'ospedale Belcolle di Viterbo, dove è stata ricoverata in codice giallo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Fortunatamente la 21enne non rischia più la vita e la speranza a questo punto è che questa brutta vicenda resti soltanto un brutto ricordo.

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento