Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Manovra, Tensioni sul reddito di cittadinanza

di Redazione

Giorgetti: "Se riuscirà a produrre posti di lavoro, bene. Altrimenti resterà un provvedimento fine a se stesso". Reazioni di Conte e Di Maio

"Il reddito di cittadinanza? Ha complicazioni attuative non indifferenti. Se riuscirà a produrre posti di lavoro, bene. Altrimenti resterà un provvedimento fine a se stesso". Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti nel libro "Rivoluzione" di Bruno Vespa, in uscita il prossimo 7 novembre.

Le dichiarazioni del leghista Giorgetti suscitano reazioni all'interno dell'esecutivo. Il premier Giuseppe Conte, da Tunisi, afferma che "ci sono le risorse sia per finanziarie il reddito di cittadinanza che vogliamo e la riforma della Fornero che abbiamo progettato". 

"Siamo ben consapevoli tutti noi non solo Giorgetti – prosegue il presidente del Consiglio facendo riferimento al reddito di cittadinanza – che è una riforma che va fatta con molta attenzione, per questo non l’abbiamo inserita adesso nella legge di bilancio, teniamo a farla bene con tutti i dettagli applicativi di cui sarà importante tenere conto".

Non si è fatta attendere neanche la reazione del vicepremier Luigi Di Maio: "Il reddito di cittadinanza, quota 100 ci sono, chi dice il contrario dice una sciocchezza, in manovra si mettono i fondi e i fondi ci sono".

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

Leggi anche:

Manovra, Luigi Di Maio: "Sì al dialogo, ma noi andiamo avanti"

Vuoi la tua pubblicità qui?

Manovra, Luigi Di Maio: "Nessuno slittamento"

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento