Vuoi la tua pubblicità qui?
12 Maggio 2021

Pubblicato il

Migranti: accordo sul potenziamento di Frontex

di Redazione

Stabilito l'aumento degli effettivi in forza all'agenzia Ue che si occupa della gestione delle frontiere

Oggi è stata stabilita, seppur in via informale, un'intesa sul potenziamento di Frontexl'agenzia Ue che si impegna nella gestione delle frontiere. Accordo raggiunto tra i rappresentanti del Parlamento Europeo e quelli del Consiglio Ue sulla regolamentazione della Guardia Costiera e di frontiera europea. L'iter ora prevede l'adozione formale delle nuove norme da parte del Parlamento Europeo e dal Consiglio.

Elemento centrale dell'accordo è l'aumento degli effettivi in forza all'agenzia, per favorire un più sistematico appoggio agli Stati membri. In particolare, nelle azioni di salvaguardia delle frontiere, in quelle di rimpatrio e nelle iniziative di cooperazione con paesi terzi. L'organico dovrebbe salire fino a 10.000 unità entro il 2027. Dispiegamento che avrà luogo dal 1 gennaio 2021.

La "responsabilità primaria" del controllo delle frontiere è ovviamente demandata agli Stati membri. Frontex offrirà assistenza tecnica e operativa, solo se lo Stato membro sarà d'accordo. Inoltre, questa agenzia Ue potrà servirsi del proprio personale per attività di controllo delle frontiere e assistenza nei rimpatri, includendo l'uso delle armi e della forza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Questo nuovo accordo permetterà a Frontex di realizzare collaborazioni anche con Paesi extra Ue, eventualità ad oggi limitata a quelli confinanti con Stati europei. Ciò, dunque, favorirebbe l'impiego delle forze operative di Frontex nei territori di Paesi non Ue e a supporto di operazioni di controllo delle frontiere.  

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche: 

Frosinone, auto pirata uccide 47enne: ragazza di Alatri si costituisce

Meteo Lazio. Ci siamo, mercoledì arriverà la pioggia, quella vera

  

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento